Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Kick Boxing

Parte a Jesolo nel week end l'avventura mondiale di Davide Colla

Il portacolori della Yama Arashi è campione in carica nel Point Fighting al limite dei 69 chilogrammi

Campione uscente, proverà a riconfermarsi e sarà uno degli 88 azzurri complessivamente in gara, oltre a essere stato scelto per la locandina ufficiale dell’evento. Nel week end partirà l’avventura di Davide Colla, in gara al Mondiale Wako di kickboxing a Jesolo nel Point Fighting nella categoria al limite dei 69 chilogrammi. Sabato le operazioni preliminari con accredito e peso nella sua prima giornata, poi spazio ai sorteggi per determinare il programma della manifestazione e la parola infine passerà al tatami.  

“Nella mia categoria – spiega Davide, classe1995 - saremo in 17, essendo io testa di serie il mio cammino inizierà sicuramente dagli ottavi di finale. Mi sento molto preparato e ne parlavo in questi giorni con il direttore tecnico Gianfranco Rizzi. Con meno gare in programma e più tempo a disposizione siamo riusciti a prepararci meglio  dal punto di vista fisico. Anche le sensazioni tecniche sono buone, come ho avuto modo di testare nell’allenamento recente a Piacenza con altri compagni di nazionale. Moralmente, da un lato, mi spiace che la mia categoria di peso non sia stata prevista ai Giochi Europei del 2023 in Polonia, dove siamo ammessi per la prima volta. Viceversa, però, questo Mondiale in Italia è sicuramente suggestivo e stimolante e per questo sono carico. Punto a difendere il titolo conquistato nel 2019". Nuove sfide all’orizzonte. “ Non ci sarà l’ungherese Richard Veres, ma ci sono tanti campioni in gara e molti giovani maturati, ossia motivi di stimolo. I più pericolosi? Il tedesco Timmy Sarantoudis, terzo al Mondiale 2019, e l’americano Enrique Letona, assente due anni fa”.

“Lo vedo molto bene – le parole di Gianfranco Rizzi, direttore tecnico della Yama Arashi – fisicamente è molto forte, ha grande resistenza anche anaerobica. Siamo pronti per questa avventura. L’unica incognita è il ritmo gara, avendo combattuto poco ufficialmente in questi mesi, ma abbiamo provato a sopperire con alcuni allenamenti allargati. Sinceramente, non ho mai visto Davide così in forma come adesso; speriamo sia di buon auspicio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte a Jesolo nel week end l'avventura mondiale di Davide Colla

SportPiacenza è in caricamento