rotate-mobile
Kick Boxing

Kickboxing, agli Europei giovanili di Budva la Yama Arashi schiererà solo Camilla Marenghi

Linda Barbazza e Nikol Ilieva dovranno rinunciare alla rassegna continentale per il minor numero azzurro al via. La parola al direttore tecnico Gianfranco Rizzi

Due rinunce forzate e una partecipazione.  Sarà una spedizione a metà quella a tinte azzurre piacentine ai prossimi Campionati Europei per Cadetti e Juniores di kickboxing in arrivo a Budva, in Montenegro. Originariamente, infatti, la Yama Arashi aveva ricevuto un tris di convocazioni per la prestigiosa rassegna continentale, con la lista delle chiamate azzurre che comprendeva Linda Barbazza, Nikol Ilieva e Camilla Marenghi. Solo quest’ultima, però, potrà gareggiare effettivamente sul tatami montenegrino,dove sarà al via nel Point Fighting Juniores al limite dei sessanta chilogrammi.
A spiegare la situazione è Gianfranco Rizzi, direttore tecnico della Yama Arashi. “Linda e Nikol erano state selezionate dalla Federkombat per rappresentare l’Italia nella squadra azzurra di kickboxing; come tante altre coetanee, però, non potranno partecipare alla rassegna.  La circolare federale arrivata a dieci giorni dalla trasferta è stata una vera doccia gelata per le ragazze, la cui preparazione era iniziata nei primi giorni di luglio e si è protratta con allenamenti giornalieri per quattro mesi”. Quindi aggiunge. “In base alle norme anti-Covid, lo Stato italiano ha disposto lo slittamento del Montenegro dai Paesi in fascia D a quelli in fascia E, con conseguenti restrizioni che avrebbero reso la trasferta per i minori molto più complicata e non priva di rischi.  Per questo la Federazione italiana ha dovuto prendere la spiacevole ma comprensibile decisione di limitare la partecipazione a un numero di atleti e atlete molto inferiore al previsto, limitandola ai soli Junior maschili e femminili (16-18 anni) di prima squadra, mentre gli altri dovranno rimanere a casa”.
Linda Barbazza avrebbe combattuto nei Cadetti 13-15 anni del Point Fighting, mentre Nikol sarebbe stata al via nel Kick Light Junior (16-18 anni). “Ci dispiace molto – conclude Rizzi- soprattutto per le ragazze che hanno profuso tanto impegno per la preparazione di questo appuntamento; come Yama Arashi le “consoleremo” con la partecipazione completamente sponsorizzata a un prestigioso torneo internazionale nel 2022”.

barbazzailieva

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kickboxing, agli Europei giovanili di Budva la Yama Arashi schiererà solo Camilla Marenghi

SportPiacenza è in caricamento