Questo sito contribuisce all'audience di

Kick Boxing - Davide Colla (C.E. Yama Arashi) sfiora il titolo mondiale Wako Senior a Budapest

In un’avvincente finale nel Pointfight -63 chilogrammi il piacentino cede per un punto all’ungherese Veres (13-12) e conquista  la medaglia d’argento

Colla in azione

Una medaglia d’argento preziosa, che lo conferma ai massimi livelli internazionali e che, probabilmente, verrà apprezzata maggiormente a mente fredda, perché a caldo – visto l’andamento del combattimento – l’oro e il titolo sembravano lì, a un passo.  Ai Mondiali Wako Senior di kickboxing impresa sfiorata per il piacentino Davide Colla, portacolori azzurro della C.E. Yama Arashi in gara con l’Italia nel Pointfight, categoria -63 chilogrammi.
Partito per l’Ungheria a caccia di un titolo mondiale che gli mancava in un curriculum già ricco nonostante la giovane età (classe 1995), Colla si è arreso per un soffio in finale al padrone di casa Richard Veres (13-12) al termine di un combattimento vibrante e spettacolare. Guidato in panchina dai direttori tecnici azzurri Adriano Passaro (piacentino) e Andrea Lucchese,  Davide ha dato battaglia in tutti e tre i round (due minuti ciascuno) in programma.  C’è di più: il  portacolori della C.E. Yama Arashi ha sempre tenuto in mano il pallino del punteggio, chiudendo avanti sia al termine della prima frazione (3-1) e della seconda (8-5). In un clima agonistico acceso, con la panchina italiana più volte in disaccordo con le decisioni arbitrali, si è disputato il terzo round, dove Veres ha piazzato il break passando da 7-10 al 12-10 a proprio favore. Bravissimo Colla ad agguantare in extremis la parità (12-12) prima dell’azione decisiva che ha premiato il padrone di casa.
Un titolo mondiale, dunque, sfumato sul più bello per l’azzurro, autore comunque di un ottimo torneo. In qualità di campione europeo, Colla ha saltato di diritto il primo turno (ottavi di finale), mentre nei quarti era arrivato un agevole successo contro il bulgaro Mincho Hadjiev (12-2) che gli aveva spalancato le porte della semifinale. Qui, ad attenderlo c’era il tedesco Dominik Meyer, poi regolato 15-9, mentre Veres aveva superato 15-5 il norvegese Milad Henriksen. Nella mattinata di oggi (venerdì), infine, la finalissima che metteva in palio la medaglia d’oro e il titolo mondiale.
“Normalmente – commenta il maestro Gianfranco Rizzi, direttore tecnico della C.E. Yama Arashi che ha seguito la preparazione di Colla nella palestra di Piacenza – non sono solito commentare gli arbitraggi per non assegnare facili alibi. In questo caso, a caldo restano comunque alcune decisioni che ci hanno penalizzato tra punti non assegnati a Davide e infrazioni non rilevate a Veres, rischiate invece da Colla nel combattimento precedente. Al di là di questo, nella finale dispiace solo per il risultato, perché per il resto ha combattuto benissimo, riuscendo a mettere in pratica quanto prefissato. La medaglia d’argento resta una bellissima impresa, diciamo che è mancata solo la ciliegina sulla torta”.

LA SCHEDA DI DAVIDE COLLA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Campionati italiani: 2015, 2016 e 2017 (oro Pointfight Senior), 2013 (oro Junior e Senior Pointfight), 2011 (oro Pointfight Junior), 2010 (oro Pointfight Cadetti)
Campionati Europei: 2012, 2016 (oro Pointfight Senior), 2014 (bronzo Pointfight Senior), 2011 (oro Pointfight Junior), 2009 (oro Pointfight Cadetti)
Campionati Mondiali: 2015 (argento Pointfight Senior), 2012 (oro Pointfight Junior), 2010 (oro Cadetti Pointfight e Cadetti Light Contact), 2017 (argento Pointfight Senior).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tisci: «Le scuole calcio possono riaprire. Ma sarà vietato colpire di testa»

  • Piacenza - Rosa cortissima e demotivata, se la Serie C dovesse ripartire sarebbe un problema

  • Dilettanti - Piraccini, Bruno, Minasola, Franchi, Lucci, Burgazzoli, Raffo, Guebre e Follini sono i re del gol

  • Fallimento Pro Piacenza - Il Tribunale mette in vendita beni mobili per 54mila euro

  • Vertice Governo-Figc: Serie A e B ripartono il 20 giugno. In stand by la Serie C. E il Piacenza cosa farà?

  • Dilettanti - Altroché "moria", le società di Seconda e Terza Categoria pronte per la prossima stagione

Torna su
SportPiacenza è in caricamento