menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto, la squadra di Brazilian Jiu Jitsu della C.E. Yama Arashi: da sinistra (davanti) Antonella Busca, il maestro Emanuele Baldanti e Francesco Macis; da sinistra (dietro) Roberto Bescapè e Federico Chiodaroli

Nella foto, la squadra di Brazilian Jiu Jitsu della C.E. Yama Arashi: da sinistra (davanti) Antonella Busca, il maestro Emanuele Baldanti e Francesco Macis; da sinistra (dietro) Roberto Bescapè e Federico Chiodaroli

Brazilian Jiu Jitsu, poker di medaglie per la C.E. Yama Arashi

A Brescia vittoria per Emanuele Baldanti, poi d’argento alla Monferrato Cup insieme ad Antonella Busca. Bronzo per Francesco Macis

Non solo kick boxing. In casa C.E. Yama Arashi diverse sono le discipline praticate, tra queste anche il Brazilian Jiu Jitsu, dove il sodalizio piacentino si è messo in luce nelle recenti competizioni, patrocinate dalla UIJJ (Unione italiana Jiu Jitsu).
A Brescia, in occasione della sesta edizione della gara T1 (manifestazione benefica a favore della ricerca contro il diabete di tipo 1), Emanuele Baldanti ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria Master cinture viola -70 chilogrammi, vincendo due incontri. Sconfitta al primo duello, invece, per Federico Chiodaroli e Roberto Bescapè rispettivamente negli Adulti cinture blu -76 chilogrammi e cinture bianche -84,5 chilogrammi.  La squadra piacentina si è poi messa in evidenza alla Monferrato Cup conquistando tre medaglie: argento per Emanuele Baldanti (Master cinture viola -70 chilogrammi) e Antonella Busca (Adulti donne cinture blu – 64 chilogrammi) e bronzo per Francesco Macis negli Adulti cinture bianche al di sotto dei 64 chilogrammi. Dal 2011 la C.E. Yama Arashi è la prima scuola di jiu jitsu brasiliano ufficiale presente in provincia di Piacenza in rappresentanza della Gracie Jiu Jitsu Bolzano curata dal maestro Alessandro Federico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento