Golf

Italian Pro Tour: al via il Croara Alps Open con alcuni dei migliori specialisti internazionali

Il circuito delle gare nazionali e internazionali organizzato dalla Federazione Italiana Golf per la prima volta al Croara Country Club di Gazzola dall’8 al 10 giugno. Ottimo il field con tredici tra i primi quindici giocatori dell’ordine di merito

L’Italian Pro Tour fa tappa per la prima volta al Croara Country Club, sede in passato di numerosi eventi di prestigio, dove è in programma dall’8 al 10 giugno il Croara Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour 2023, il circuito delle gare nazionali e internazionali organizzato dalla Federazione Italiana Golf con il supporto dell’Official Advisor Infront Italy. Sul percorso di Gazzola, nel torneo in calendario anche sull’Alps Tour, scenderanno in campo quasi tutti i migliori giocatori attuali, garanzia di una gara combattuta e ricca di interessanti spunti tecnici e con tanti giovani promettenti sul trampolino di lancio verso gli altri due tour continentali dove sono approdati nel tempo numerosi professionisti, alcuni con ottimi esiti. La gara sarà anticipata mercoledì 7 giugno dalla Pro Am del Croara Alps Open.

Un field di qualità - Saliranno sul tee di partenza 143 i giocatori (70 italiani), in rappresentanza di 16 nazioni, tra i quali tredici tra i primi quindici dell’ordine di merito, che comprendono anche quattro azzurri. Calamitano l’attenzione tre vincitori stagionali: l’irlandese Ronan Mullarney, numero 2 del ranking, l’inglese Jack Floydd (n. 3) e lo spagnolo Quim Vidal Mora (n. 4). Saranno i favoriti insieme a coloro che li seguono in graduatoria, nell’ordine il francese Oihan Guillamoundeguy, Enrico Di Nitto, gli olandesi Davey Porsius e Lars Keunen, l’iberico Asier Aguirre Izcue e Gianmaria Rean Trinchero. E ancora, a ridosso dei top ten, il francese Theo Brizard, Andrea Romano, Cristiano Terragni e l’altro transalpino Paul Margolis. Tra i primi 15 mancano solamente l’olandese Kiet Van der Weele, a segno in tre delle prime sei gare dell’anno, e l’iberico Jacobo Pastor (n. 15).

Oltre ai citati, vi sono altri italiani in grado di competere in alta classifica tra i quali ricordiamo Ludovico Addabbo e Andrea Saracino, i migliori nel precedente Open de la Mirabelle d’Or (settimi), Edoardo Raffaele Lipparelli, Luca Cianchetti, Michele Ortolani e Philip Geerts. Daranno un contributo d’esperienza Andrea Maestroni, Gregory Molteni e Andrea Rota, mentre tra i dilettanti Mattia Comotti e Flavio Michetti proveranno a replicare le buone prove fornite fino ad ora.

Formula di gara e montepremi – Il Croara Alps Open si disputerà sulla distanza di 54 buche, con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 40 classificati e i pari merito al 40° posto. Il montepremi è di 40.000 euro con prima moneta di 5.800 euro.

Prologo all’evento la Pro Am del Croara Alps Open – La manifestazione si aprirà mercoledì 7 giugno con la Pro-Am del Croara Alps Open dove saranno in gara squadre composte da un professionista e da tre dilettanti. Si giocherà con la formula “Tour Scramble - net aggregate team score in relation to par” and “Use your pro” e per la classifica saranno conteggiati solamente birdie, eagle ed eventuali albatross. Partenza shotgun alle ore 10,30 (ossia tutti insieme dalle varie buche del campo). Tra i professionisti saranno in gara Di Nitto, Romano, Ortolani, Saracino, Lipparelli e Cianchetti, per citarne alcuni.

Il percorso - Il percorso è nato nel 1976. Originariamente di 9 buche, disegnate da Raffaele Buratti, e poi ampliato a 18 da Marco Croze, da un lato è costeggiato dal fiume Trebbia, da cui prende il nome la valle, e dall’altro da un bosco secolare di querce. Di rara bellezza gli scorci panoramici, sia di carattere naturalistico che storico-architettonico (per tutti la vista dello splendido Castello di Rivalta).

Prima sede dell’Open d’Italia Femminile nel 1987, il campo, nel bel mezzo del quale sorge una villa del ‘600, ricco di insidie naturali e di ostacoli appositamente creati, richiede massima concentrazione ad ogni colpo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italian Pro Tour: al via il Croara Alps Open con alcuni dei migliori specialisti internazionali
SportPiacenza è in caricamento