Questo sito contribuisce all'audience di

Dal Coni dell'Emilia-Romagna 196mila euro per le Associazioni sportive dilettantistiche del territorio

«L'obiettivo - spiega il Delegato provinciale Robert Gionelli - è aiutare le realtà della nostra regione ad affrontare e superare questo difficile momento»

Il Coni Regionale dell’Emilia Romagna scende in campo a sostegno del mondo sportivo dilettantistico e giovanile. Il Comitato presieduto da Umberto Suprani, infatti, ha deliberato un’assegnazione straordinaria di 196.000 euro per destinare contributi a fondo perduto, a favore delle Associazioni sportive dilettantistiche affiliate alle Federazioni sportive, alle Discipline sportive associate e agli Enti di promozione sportiva.

“Si tratta di un indirizzo del Coni nazionale - precisa il Delegato provinciale del Comitato olimpico piacentino, Robert Gionelli - per aiutare le associazioni sportive ad affrontare e superare questo difficile momento, pesantemente condizionato dall’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese. Il Comitato dell’Emilia Romagna ha subito risposto all’appello stanziando una cifra consistente che, seppur non sufficiente a risolvere i problemi economici con cui sono alle prese le associazioni sportive dilettantistiche, rappresenta comunque una risposta concreta che mi auguro possa fare proseliti anche nei confronti di altri Enti locali territoriali che dovrebbero sostenere e aiutare lo sport. I contributi potranno variare da un minimo di 2.000 ad un massimo di 5.000 euro per ogni società, e per l’assegnazione saranno utilizzati criteri e parametri che terranno conto dei risultati agonistici conseguiti da squadre o singoli atleti nel 2019 o nella stagione sportiva 2019-2020, della consistenza e della qualità dei vivai, della qualità e della quantità dell’attività giovanile svolta, delle iniziative di promozione sportiva e della partecipazione a progetti come i Centri Coni, gli Educamp e il Trofeo Coni”.

Le Società sportive in possesso dei requisiti previsti potranno presentare domanda per beneficiare dei contributi, entro il 15 luglio, direttamente ai Comitati Regionali della Federazione sportiva, della Disciplina sportiva associata o dell’Ente di promozione sportiva di appartenenza. Spetterà successivamente al Coni regionale, con un’apposita commissione, effettuare la successiva istruttoria e l’esame delle domande presentate al fine di stilare la graduatoria delle Associazioni sportive che potranno beneficiare dei contributi a fondo perduto.

“Faccio appello alle Associazioni sportive piacentine che hanno i requisiti previsti - conclude Gionelli - affinché si attivino al più presto possibile per prendere visione del regolamento che disciplina questa assegnazione straordinaria, e perché presentino tempestivamente la relativa domanda al proprio Comitato regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Il Piacenza fa la conta per la sfida di mercoledì contro la Giana Erminio. Sono 14 gli indisponibili

Torna su
SportPiacenza è in caricamento