Questo sito contribuisce all'audience di

Il 2020 del Vo2 Team Pink: «Un anno di crescita per Donne Esordienti e Allieve»

L'analisi dei direttori sportivi Vincenzo Alongi, Vittorio Affaticati e Gianfranco Bonfiglioli

Vincenzo Alongi con l’Allieva Sara Berti vincitrice a Marina di Massa

Un’annata difficile (come lo è stato per tutti del resto) ma comunque ricca di soddisfazioni, non solo in termini di risultati ma anche e soprattutto per il progetto di crescita delle giovani ragazze, settore – quello giovanile femminile – dove si concentra tutta l’attività del sodalizio piacentino. Dopo aver passato in rassegna l’annata 2020 partendo dall’alto con la categoria Donne Juniores (con successi e medaglie in campo italiano e internazionale), in casa VO2 Team Pink è tempo di bilanci anche per le formazioni Donne Allieve e Donne Esordienti, ossia le due squadre che completano la “filiera rosa”della società presieduta da Gian Luca Andrina. Nel complesso, diciotto sono le “panterine” equamente suddivise tra le due formazioni dirette dai ds Vincenzo Alongi, Vittorio Affaticati e Gianfranco Bonfiglioli.

«In questa stagione ridotta – spiega Alongi – nelle corse a cui abbiamo partecipato abbimo notato una notevole crescita delle Esordienti e un sostanziale progresso delle Allieve. In quest’ultima categoria, sono arrivati i titoli italiani con Martina Sanfilippo ed Elisa Incerti in pista, settore dove anche Vittoria Grassi ha fatto bene. Su strada, Sanfilippo e Incerti si sono piazzate più volte e nelle ultime prove piatte si è messa in evidenza Martina Campitiello, che aveva interrotto l’attività per poi riprenderla. L’unica vittoria porta la firma di Sara Berti, arrivata a stagione in corso con noi». Quindi aggiunge. «Alle Esordienti devo dire brave a tutte, sono migliorate molto, è arrivato il titolo negli Stati Uniti con Marcella Orlandini, mentre in Italia ha brillato soprattutto Arianna Giordani, a cui è mancata solo la vittoria complici anche diverse cadute». Quindi conclude. «Nonostante tutto è stato un anno positivo, si poteva centrare qualche vittoria in più nelle due categorie, ma la cosa più interessante è stato il lievitare del rendimento delle ragazze, migliorate notevolmente».

Un miglioramento che non era affatto scontato in questi termini in una stagione giocoforza priva di riferimenti. «Non si poteva “caricare” più di tanto – afferma Vittorio Affaticati, altro ds delle “panterine” – anche perché non si sapeva con certezza quando si sarebbe potuta effettivamente iniziare la stagione. Si cercava di tenere pronte le ragazze a correre, provando a coinvolgerle in ogni allenamento variando molto i lavori per tenere alti gli stimoli. Sono contento perché le ragazze hanno risposto molto bene».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento