Questo sito contribuisce all'audience di

Rio2016 - Per Fontana fatale una foratura

Partenza alla grande, gamba giusta, grinta, tattica perfetta e gara in testa come previsto. Però la sfortuna è un avversario troppo difficile da battere, così le Olimpiadi di Marco Aurelio Fontana durano solamente uno dei sette giri previsti nel...

Rio2016 - Per Fontana fatale una foratura - 1
Partenza alla grande, gamba giusta, grinta, tattica perfetta e gara in testa come previsto. Però la sfortuna è un avversario troppo difficile da battere, così le Olimpiadi di Marco Aurelio Fontana durano solamente uno dei sette giri previsti nel Montain Bike Centre di Deodoro. Poi, mentre è in testa, l’azzurro deve fare i conti con una foratura che in trenta secondi gli fa perdere tutto quanto costruito nei quattro chilometri precedenti. «Io e Sagan siamo passati sulla stessa roccia e abbiamo bucato entrambi» spiegherà all’arrivo.

Di fatto la speranza di difendere il bronzo conquistato quattro anni fa a Londra si spegne dopo meno di cinque chilometri. In una sola tornata il problema gli costa quasi tre minuti, e sperare di recuperare dopo essere stato inghiottito dalle viscere del gruppo in un percorso veloce e tecnico come quello brasiliano è operazione impossibile. Nonostante tutto Marco Aurelio non si arrende, la sua maglia bianca con le strisce tricolori spicca ogni volta che passa nuovamente sotto il traguardo. Non molla un metro, cerca di recuperare e ci riesce anche, guadagnando posizioni su posizioni a ogni giro. Ma ormai la dea bendata ha deciso che quest’oggi non sarà la sua giornata e ci mette nuovamente lo zampino (anche se non servirebbe) con un'altra foratura: il percorso era quello giusto, la condizione anche, ma in simili condizioni non c’è niente da fare ed è bastata una roccia appuntita per rovinare il sogno degli ultimi quattro anni e il lavoro di una stagione.

Così le Olimpiadi di Fontana finiscono ancora una volta segnate dalle lacrime. Ma se a Londra nel 2012 erano di gioia, quelle brasiliane sono di rammarico. E’ arrivato al top della condizione, le ha provate tutte, ma un avversario imbattibile ci ha messo lo zampino. Per la cronaca, la prova se l’aggiudica lo svizzero Nino Schurter, dominatore della gara dopo la foratura di Fontana, che stacca in modo deciso il ceco Jaroslav Kulhavy e lo spagnolo Carlos Nicolas Coloma. Il primo italiano è Luca Braidot, settimo a 2’57, mentre Andrea Tiberi chiude 19esimo a 6’05. La classifica dice che Fontana è ventesimo a 6’57, quello che non spiega è quanto l’azzurro deve pagare alla malasorte.

La gara minuto per minuto
Aggiornamento - Va allo svizzero Nino Schurter, dominatore della stagione, l'oro alle Olimpiadi nella prova di cross country. Sfortunatissimo Marco Aurelio Fontana, vittima di una foratura al termine del primo giro mentre era in testa e costretto a una gara tutta in rincorsa. L'azzurro lotta fino all'ultimo metro, ma chiude in ventesima posizione.

Aggiornamento - All'ultimo giro Fontana passa sotto il traguardo spingendo sui pedali, ma è ventunesimo a più di sei minuti da Nino Schurter, che comanda la gara e ha trovato un attacco importante lasciando a mezzo minuto Kulhavy, il più diretto avversario che ora sembra in grossa difficoltà almeno nella corsa all'oro.

Aggiornamento - Che carattere Marco Aurelio Fontana: l'azzurro non si arrende e a due giri dal termine recupera ancora posizioni, adesso è diciannovesimo a 4'11 dal duo di testa. Fontana, nonostante la gara pesantemente condizionata da una foratura mentre era al comando, non alza bandiera bianca e vuole onorare l'Olimpiade con una grande rimonta

Aggiornamento - A tre giri dal termine Marco Aurelio Fontana prova a guadagnare qualcosa e supera alcuni avversari arrivando fino in 26esima posizione a 3.45 dalla coppia di testa Kulhavy e Schurter, che ormai sembra destinata a dominare la gara. L'azzurro cerca di raggiungere un gruppetto di atleti che lo precede di pochi secondi, per poter rifiatare e quindi tentare un nuovo allungo che gli permetta di avvicinarsi alla testa dopo la sfortunatissima foratura del primo giro. Il migliore degli italiani al momento è Luca Braidot, ottavo

Aggiornamento - Si fa durissima per Marco Aurelio Fontana, vittima di una foratura quando era in testa dopo un giro nella prova olimpica di mountain bike. L'azzurro è isolato nelle posizioni centrali del gruppo e non riesce a recuperare; al terzo passaggio ha un distacco dal vertice di 3'28, ma soprattutto non riesce a guadagnare posizioni sugli altri avversari. Al comando sempre Kulhavy e Schurter

Aggiornamento - Incredibile sfortuna per Marco Aurelio Fontana. Al termine del primo giro l'evidente rallentamento dell'azzurro era dovuto a una foratura. La gara è condizionata: al termine della seconda tornata Fontana è oltre la trentesima posizione con un distacco di 2'43. Comanda Shurter davanti a Colorna e Kulhavy. Quarto è l'italiano Andrea Braidot

Aggiornamento - AL primo passaggio Fontana transita nel gruppo di testa, è settimo a due secondi dal primo, dopo aver tirato a lungo per quasi tutto il percorso. Però dopo essere transitato sulla linea di arrivo rallenta visibilmente e perde parecchie posizioni, fermandosi anche a parlare con un altro corridore nelle retrovie. Per lui qualche problema? Intanto si ferma Peter Sagan che è costretto a cambiare la ruota prima di ripartire

Aggiornamento - A metà del primo giro Fontana è in testa e guida un gruppetto di cinque corridori che ha già preso qualche secondo di vantaggio sul resto del gruppo. In un paio di salite il terreno è talmente scivoloso che i biker sono costretti a scendere dalla bicicletta e proseguire a piedi.

Aggiornamento - Partiti. Fontana, come aveva annunciato, subito in testa, vuole fare una gara al comando. Sette i giri previsti di un tragitto che misura oltre quattro chilometri

Tutto pronto al Mountain Bike Centre di Deodoro per la prova olimpica di cross country, con Marco Aurelio Fontana fra i protagonisti. Il piacentino partirà dalla prima fila con il numero 7 di pettorale. Nella notte e per tutta la mattinata Rio de Janeiro è stato colpito da un forte temporale che ha reso il tragitto ancora più duro. In questo momento il tasso di umidità è molto alto; da qualche minuto ha smesso di piovere ma minacciosi nuvoloni sono fermi su un percorso che vede ai lati della pista migliaia di spettatori.
Il via alle 12.30 ora brasiliana, le 17.30 in Italia.
Segui la diretta su www.sportpiacenza.it con il nostro inviato a io de Janeiro
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento