rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Ciclismo

Mondiali Ciclismo - Bella prova di Silvia Zanardi, ma non basta per la maglia iridata Under 23

Vince con una rimonta incredibile Annemiek Van Vleuten (con un gomito fratturato), le azzurre portano a casa un bronzo con Silvia Persico. La piacentina, che correva con le Elite anche per la maglia U23, chiude in 31esima posizione

E’ con un’azione magnifica, quasi ai confini della realtà, che la fuoriclasse Annemiek Van Vleuten ha regalato il Mondiale 2022 su strada all’Olanda. Sul circuito femminile di Wallongong la Van Veluten trionfa con un colpo di classe a 600 metri dall’arrivo (e con un gomito fratturato) vincendo ma maglia iridata e chiudendo così una stagione da paura: ha vinto Giro, Tour, Vuelta e ora il Mondiale.

L’Italia ha tenuto testa alla squadra olandese per tutta la gara con Longoborghini che disputa una prova eccezionale e pregustava una medaglia, ma l’azione della Van Vleuten ha fatto saltare il banco. Azzurre che vincono comunque la medaglia di bronzo con Silvia Persico in volata. La belga Kopecky seconda.
In gara anche la piacentina Silvia Zanardi che dentro alla prova Elite si giocava il titolo iridato Under 23 (sulle 129 cicliste al via le Under 23 erano 36) e infatti si è messa a disposizione del treno azzurro per gran parte della corsa. A vincere il titolo iridato U23 è la neozelandese Niamh Ficher-Black (12esima sul traguardo) mentre la nostra Silvia Zanardi chiude 31esima la sua prima esperienza Elite su strada.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali Ciclismo - Bella prova di Silvia Zanardi, ma non basta per la maglia iridata Under 23

SportPiacenza è in caricamento