Questo sito contribuisce all'audience di

Gazzoli nella storia: è il primo italiano a vincere il Gran Premio Patton in Lussemburgo

Il velocista bresciano del Cadeo Carpaneto si aggiudica la settima prova di Coppa delle Nazioni juniores ricevendo i complimenti dei ct De Candido e Cassani

La premiazione di Gazzoli in Lussemburgo

Un acuto che entra nella storia. Michele Gazzoli, velocista bresciano dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto, onora al meglio la maglia azzurra vincendo in Lussemburgo il Gp Général Patton, settima prova di Coppa delle Nazioni juniores. Dopo la vittoria nella prima tappa di sabato, domenica la freccia lombarda ha centrato la seconda tappa, un risultato che gli ha permesso di vincere la classifica finale e stabilire un record: mai un italiano era riuscito fin qui a trionfare nella manifestazione lussemburghese. Inoltre, Gazzoli si è aggiudicato anche la classifica a punti.

Classe 1999 di Ospitaletto (Brescia), Michele Gazzoli è riuscito a mettersi in mostra anche nella seconda frazione, decisamente impegnativa con partenza e arrivo a Munshausen (93,8 chilometri) e ben sei Gran premi della montagna. Prima di lui al traguardo solamente il tedesco Leon Heinschke, mentre terzo è giunto lo slovacco Matej Blasko, regolato in volata.

“Sulla carta – commenta Gazzoli – la frazione doveva essere meno impegnativa per la ridotta pendenza delle salite, ma in realtà non dava respiro. E’ stata dura, anche perché nell’ultimo giro il tedesco è andato in fuga. Quando mancavano 13 chilometri all’arrivo, ho deciso di attaccare e dare il massimo. Sono riuscito a conquistare il secondo gradino del podio nella frazione conclusiva e a staccare gli inseguitori, centrando il successo nella classifica generale. Un grazie lo rivolgo ai miei compagni di squadra per il grande lavoro svolto e per avere creduto in me”.

Michele è arrivato in Lussemburgo dopo un lavora in altura e per questo storico successo ha una dedica particolare. “Il mio pensiero – afferma Gazzoli – e quello di tutta la nazionale è per Claudia Cretti (la ciclista italiana vittima di una gravissima caduta al Giro Rosa, ndc). Questa vittoria è per lei, forza Claudia”.

Gazzoli ha già nel mirino la convocazione agli Europei su pista in Portogallo, ma intanto incassa i complimenti del ct di categoria Rino De Candido e del ct e coordinatore e squadre nazionali Davide Cassani. “E’ una grande soddisfazione – afferma De Candido – i complimenti vanno a Michele e a tutta la nazionale”. “Gazzoli – aggiunge Cassani – è il classico esempio di corridore che abbina al meglio strada e pista. Il velodromo di Montichiari è la sua palestra di allenamento abituale e che permette a Gazzoli di essere bravissimo anche su strada. Questa vittoria dimostra l’ottimo lavoro e la collaborazione tra le nazionali di Marco Villa (ct pista, ndc) e di De Candido”.

Ordine d’arrivo seconda tappa: 1° Leon Heinschke (Germania) 93 chilometri e 800 metri in 2 ore e 21 minuti, 2° Michele Gazzoli (Italia) a 2 secondi, 3° Matej Blasko (Slovacchia), 4° Maxim Van Gils (Belgio), 5° Ilan Van Wilder (Belgio), 6° Ken Conter (Lussemburgo), 7° Aksel Skot-Hansen (Danimarca), 8° Mauro Schmid (Svizzera), 9° Karel Vacek (Repubblica Ceca), 10° Dawid Burczak (Polonia).

Classifica generale finale: 1° Michele Gazzoli (Italia) in 5 ore 1 minuto 26 secondi, 2° Matej Blasko (Slovacchia) a 1 secondo, 3° Mauro Schmid (Svizzera) a 1 secondo, 4° Misch Ieyder (Lussemburgo) a 5 secondi, 5° Leon Heinschke (Germania) a 7 secondi, 6° Ken Conter (Lussemburgo) a 9 secondi, 7° Jérémy Motauban (Francia) a 9 secondi, 8° Alex Molenaar (Olanda) a 9 secondi, 9° Ilan Van Wilder (Belgio) a 9 secondi, 10° Dawid Burczak (Polonia) a 9 secondi.

JUNIORES, QUARTO RAIMONDI – Primo piazzamento stagionale nei primi cinque per Alex Raimondi, juniores dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto. L’atleta parmense ha conquistato la quarta piazza a Valle di Sarezzo (Brescia) nel Memorial Tino Fiorentino e Tiziano Pedersini organizzato dallo stesso sodalizio.

Ordine d’arrivo (83 partenti, 15 arrivati): 1° Mattia Soprana (Sissio Team) 104 chilometri in 2 ore 36 minuti 52 secondi, media 39,779 chilometri orari, 2° Gianmaria Bertolini (Team Unicash Due C) a 20 secondi, 3° Pasquale Lamanna (Feralpi Monteclarense) a 26 secondi, 4° Alex Raimondi (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto) a 27 secondi, 5° Alessandro Del Ry (Team Unicash Due C) a 36 secondi, 6° Martin Nessler (Ausonia Csi Pescantina),7° David Ravanelli (Valle di Non), 8° Andrea Amboni (Capriolo), 9° Giovanni Capella (Scuola ciclismo Cene), 10° Gianluca Mignolli (Ausonia Csi Pescantina).

ALLIEVI, VINCE PERINO – L’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Cadeo Carpaneto brinda anche al successo dell’Allievo bresciano Giuseppe Perino, sul gradino più alto del podio a Prevalle (Brescia) nel Trofeo O.M.A.R.D., dove i ragazzi del ds Saverio Resinelli hanno centrato anche il settimo posto con Matteo Freddi.

Ordine d’arrivo (113 partenti, 44 arrivati): 1° Giuseppe Perino (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco) 79 chilometri e 800 metri in 2 ore e 2 minuti, media 39,246 chilometri orari, 2° Matteo Corini (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano), 3° Vojislav Peric (Fdb Cologna Veneta), 4° Lorenzo Ottolini (Mazzano), 5° Matteo Abate (Feralpi Monteclarense), 6° Nicholas Norbis (Ronco Maurigi Delio Gallina), 7° Matteo Freddi (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco), 8° Massimiliano Belloni (Velo Club Pontenure 1957 Zeppi), 9° Raffaele Veneri (Team Strabici), 10° Paolo Pagliaroli (Gs Pellegrino).

ESORDIENTI, PIAZZATI NAZZANI E PICCO – Infine, doppio piazzamento per il sodalizio piacentino-bresciano nella categoria Esordienti. A Castel d’Azzano (Verona) settima piazza negli Esordienti primo anno per Emanuele Picco, mentre a Mantova il piacentino Alessandro Nazzani ha conquistato la quarta posizione nella stessa categoria dietro al terzetto del Pontenure per un dominio tutto provinciale.

Ordine d’arrivo Esordienti primo anno Castel d’Azzano (38 partenti, 29 arrivati): 1° Enea Cremonese (Fortitudo Sossano FDB) 31 chilometri in 51 minuti 29 secondi, media 36,128 chilometri orari, 2° Omar Dal Cappello (Team Ekoi), 3° Matteo Frosio (Feralpi Monteclarense), 4° Andrea Cocca (Feralpi Monteclarense), 5° Alan Bruseghin (Postumia 73 Dino Liviero), 6° Filippo Regonini (Feralpi Monteclarense), 7° Emanuele Picco (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco), 8° Luca Franzosi (Soprazocco), 9° Marco Dalla Benetta (Team Ekoi), 10° Luigi Fontana (Fortitudo Sossano FDB).

Ordine d’arrivo Esordienti primo anno Mantova (30 partenti, 24 arrivati): 1° Nicholas Botti (Velo Club Pontenure 1957 Zeppi) 30 chilometri in 49 minuti e 35 secondi, media 36,303 chilometri orari, 2° Marco Morgante (Velo Club Pontenure 1957 Zeppi), 3° Davide Ponzetti (Velo Club Pontenure 1957 Zeppi), 4° Alessandro Nazzani (Cadeo Carpaneto), 5° Mattia Gozio (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano), 6° Luca Pollini (Imbalplast Soncino), 7° Loris Giovannini (Forti e Veloci), 8° Luca Manfredi (Torrile), 9° Michael Moser (Ciclistica Dro), 10° Mattia Reccagni (Ronco Maurigi Delio Gallina).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Bobbiese in vetta

  • Piacenza-Vicenza 2-1: i biancorossi trovano il gol vittoria nel recupero con Della Latta

  • Gare truccate, bomber scambiati, cannonieri show e campioni: Piacenza-Vicenza non è una sfida come le altre

  • Serie C - Piacenza tutto cuore e grinta: Pergreffi e Della Latta ribaltano il Vicenza

  • Dilettanti - Mercoledì di Coppa: tutti i risultati

  • Piacenza - Franzini: «Abbiamo vinto da grande squadra». Della Latta: «Risultato frutto del gruppo»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento