Questo sito contribuisce all'audience di

Giro d'Italia: i favoriti e le curiosità della centesima edizione

Anche Piacenza ospiterà la carovana rosa durante la tappa numero 13 con partenza da Reggio Emilia ed arrivo a Tortona

La centesima edizione del Giro d'Italia sarà diversa da tutte le altre corse rosa, e non perché si raggiungerà la tripla cifra. Invece di avere qualcosa in più, la manifestazione avrà qualcosa in meno. La prematura morte di Michele Scarponi, uno che il Giro lo aveva vinto nel 2011 (seppur a causa della squalifica di Contador), ha lasciato un vuoto incolmabile non solo nella sua squadra, l'Astana, ma nell'intero mondo ciclistico.

A lui è stata dedicata la tappa del Montirolo che, si chiamerà, appunto, salita Scarponi. Qui, il ciclista  marchigiano vinse la sua ultima tappa al giro, precedendo Ivan Basso e Vincenzo Nibali.
Inoltre, chi transiterà per primo a quota 1854 metri conquisterà punti doppi per la classifica della maglia azzurra e un premio speciale sul podio conclusivo di piazza Duomo a Milano.

Il Giro d'Italia partirà ufficialmente venerdì 5 maggio con la tappa Alghero-Olbia. È  la prima volta che la corsa ciclistica più famosa d'Italia inizierà nella città sarda. Si tratta di un percorso iniziale di 208 km. In tutto, le tappe saranno 21 per un totale di 3.615 km. Per quel che riguarda le specialità, ci saranno 2 crono, 6 tappe per velocisti, 8 di media montagna e 5 di alta montagna.
I corridori iscritti alla corsa saranno 197 in rappresentanza di 22 squadre.
La tappa conclusiva sarà quella Monza-Milano, il 28 maggio.

I favoriti assoluti del Giro d’Italia

Il Giro d’Italia ha due favoriti d'obbligo a tagliare l’ultimo traguardo nel capoluogo lombardo con la maglia rosa sulle spalle, come illustra approfonditamente lo speciale dedicato all’edizione numero 100 della corsa Rosa pubblicato da Bwin. Si tratta di Vincenzo Nibali e Nairo Quintana. Tra i ciclisti che parteciperanno alla Corsa Rosa sono gli unici ad aver già trionfato.

Il ciclista siciliano cerca la terza affermazione dopo il successo dello scorso anno e quello datato 2013. Il tris lo proietterebbe nell'Olimpo del Giro. L'ultimo a collezionare tre trionfi nella manifestazione fu Bernard Hinault nel 1980, 1982 e 1985. Inoltre, un ciclista non si assicura la maglia rosa per due edizioni consecutive dalle stagioni  1992 e 1993. Allora fu Indurain a centrare il bis.  Un ciclista italiano, invece, non ci riesce dai tempi di Franco Balmamion nelle stagioni 1962 e 1963. Il suo successo è bancato a 7, stando a bwin, oggettivamente troppo per l'uomo di punta dell'Astana che, ha una motivazione extra sportiva per vincere: dedicare il successo all'amico Scarponi.

Il successo del Giro da parte di Nairo Quintana è dato a molto meno secondo bwin: 1.85. Il colombiano della Movistar, unico sudamericano ad aggiudicarsi il Giro, vuole bissare il successo del 2014. Il suo obiettivo è quello di centrare l'accoppiata Giro-Tour. Anche questa sarebbe una piccola impresa. L'ultimo a riuscirci fu Marco Pantani nel 1998. In generale, solo 7 ciclisti hanno centrato l'impresa. Si tratta di Mercx (addirittura 3 volte), Hinault  (2), Coppi (2), Indurain (2), Roche e Pantani (entrambi per una volta).

Gli outsider alla conquista dell’edizione del centenario

Tra i due litiganti potrebbe esserci un terzo incomodo. Si parla molto di Kruijswijck. Il successo dell'Olandese è dato a 9. Il ciclista del Team Lotto NL-Jumbo non è mai stato particolarmente brillante nella Corsa rosa. Vi ha preso parte in sei edizioni. Il suo miglior risultato è il quarto posto dello scorso anno. Da notare che nessun olandese ha mai vinto la corsa rosa.

Per questo motivi, noi punteremmo su Thibaut Pinot che corre con il team FDJ. L'accoppiata con il fratello allenatore, Julien, uno dei più quotati d'Europa, potrebbe essere vincente. L'ultimo francese a vincere il Giro fu Laurent Fignon nel 1989. Riuscirà Pimot (dato a 15) a riportare il Giro in Oltralpe? Finora il suo curriculum è scarno. Nei tre grandi Giri il suo massimo risultato è stato il terzo posto al  Tour nel 2014.
Riuscirà a togliersi di dosso l'etichetta di perdente?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento