Questo sito contribuisce all'audience di

Granfondo Scott, l'obiettivo sono i 1800 iscritti

Domenica partenza alle 9 da Piacenza Expo: due i percorsi previsti, il Lungo da 145 chilometri e il Medio da 100

Un momento della presentazione di questa mattina a Piacenza Expo

Il traguardo dei 1500 partecipanti è già stato tagliato, l’obiettivo adesso è raggiungere quota 1800, risultato di ottimo livello se si considerano le concomitanze con altre gare simili che andranno in scena nel fine settimana in tutta Italia. La Granfondo Scott sta terminando il conto alla rovescia e domenica alle 9 partirà da Piacenza Expo per toccare buona parte della provincia piacentina. Due i percorsi previsti: la Granfondo di 145 chilometri, con dislivello di oltre 2300 metri, e la Mediofondo di 100 chilometri con dislivello di 1200. Dopo aver toccato Gossolengo, Gazzola, Bobbiano e aver raggiunto la Pietra Parcellare, la Granfondo proseguirà verso Bobbio per poi rientrare da Pecorara, mentre la prova sulla distanza più breve taglierà per Vidiano, Montecanino e tornerà verso la città passando da Agazzano.

A Piacenza Expo questa mattina si è alzato il sipario sull’edizione numero 14 dell’iniziativa (la sesta con la denominazione di Granfondo Scott), alla presenza degli organizzatori, del vicesindaco Elena Baio, di Giuseppe Cavalli, amministratore unico di Piacenza Expo, di Domenica Scimonelli ideatrice di Favolando e dei rappresentanti delle forze dell’ordine che garantiranno la sicurezza sul percorso insieme a oltre 240 volontari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questa iniziativa - ha spiegato Rossana Tizzoni di Asd Eventi - è un modo per far conoscere il nostro territorio e per quanto ci riguarda siamo orgogliosi di portare il nome di Piacenza in tutta Italia». Oltre il 75 per cento dei partecipanti infatti arriverà da fuori provincia, a conferma del fatto che iniziative sportive di questo livello hanno un ruolo fondamentale per il marketing territoriale. Considerazione ribadita pure dalla vicesindaco Baio, che ha voluto sottolineare anche l’aspetto della solidarietà. «La Granfondo è un evento sportivo collegato alla beneficenza, visto che parte del ricavato viene devoluto all’Associazione bambino cardiopatico. E’ un valore aggiunto in una manifestazione di assoluto spessore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sport di contatto, oggi riapre anche la Lombardia. E in Emilia-Romagna si preferisce far finta di niente

  • Sport di contatto: Bonaccini scarica la responsabilità sull'assessore Donini. «Aspetto il via libera dalla mia sanità»

  • Piacenza e Corradi: fase di stallo ma il nodo va sciolto in fretta. Sestu non tornerà in biancorosso

  • Calciomercato Dilettanti - Alsenese: quante riconferme. Lo Junior Drago farà due squadre, una in Seconda e una in Terza

  • Calciomercato Dilettanti - Nibbiano&Valtidone: corsa a tre per la panchina. Il favorito è Sergio Volpi

  • Playoff Serie C 2020 - Il programma dei quarti di finale. Bari e Reggiana a caccia della semifinale

Torna su
SportPiacenza è in caricamento