menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro d'Italia - L'11 maggio la tappa che partirà da Piacenza. Il programma e le limitazioni al traffico

Presentata in mattinata la tappa Piacenza-Sestola di martedì. Sul Facsal il riscaldamento dei ciclisti, da Piazza Cavalli la partenza intorno alle 12, in Piazza Duomo il villaggio turistico. Sono previste 1500 persone. Il sindaco Barbieri: «E' un momento di festa senza dimenticarci le regole anti assembramento»

Ancora pochi giorni e poi, martedì 11 maggio, la carovana rosa del Giro d’Italia sarà a Piacenza da dove partirà la tappa che porta dalla nostra città a Sestola. A presentare ufficialmente l’evento nella cornice di Palazzo Gotico è il sindaco Patrizia Barbieri, affiancata dall’assessore Stefano Cavalli e dal delegato Coni, Robert Gionelli.
«E’ una sfida importante che comporta una grande e complessa organizzazione - ha detto il sindaco Barbieri - ed è il motivo per cui ringraziamo del supporto sia la Federciclismo piacentina sia il Coni». Il passaggio del Giro, si stima, porterà in città oltre un migliaio di persone. «E’ l’occasione per mettere in vetrina il nostro territorio, spero che i nostri concittadini vivano questa giornata come una festa senza dimenticare - aggiunge - le regole anti assembramento ed è il motivo per cui non verrano meno le regole».

L’assessore Stefano Cavalli ha fatto il punto sull’organizzazione. «Il Facsal ospiterà il riscaldamento dei ciclisti mentre la partenza è fissata da Piazza Cavalli intorno alle ore 12 mentre il villaggio turistico si trova in Piazza Duomo.

A intervenire anche il delegato Coni, Robert Gionelli. «Il Giro è il simbolo dell’uscita dal tunnel di questi mesi attraverso lo sport oltre che a essere un grande momento di promozione territoriale. Abbiamo inoltre ideato due concorsi per coinvolgere scuole elementari e medie con disegni ed elaborati scritti». Oltre a tutta la carovana rosa saranno coinvolti oltre 100 volontari con 30 mezzi a disposizione.

LIMITAZIONI AL TRAFFICO
Le scuole di ogni ordine e grado rimarranno aperte. La partenza della tappa è fissata intorno alle 12 da Piazza Cavalli per poi proseguire in via Cavour, viale Risorgimento, viale Sant’Ambrogio, via La Primogenita, piazzale Roma, via Colombo e via Emilia Parmense. Dal punto di vista viabilistico, dalle ore 10 di domenica 9 maggio alle 18 di martedì 11, si prevede il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata nel tratto di via Scalabrini tra piazza S.Antonino e via Pace. Contestualmente, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata e il divieto di circolazione in piazza Cavalli, piazza Mercanti, piazzetta Grida, via Pace, piazza Duomo, chiostri e chiostrini del Duomo, nell’area del parcheggio Cheope in via IV Novembre e nel lato Sud del parcheggio di viale Malta. In tutte le vie afferenti alle strade e piazze sopraccitate, potranno circolare unicamente i residenti, in via eccezionale in entrambi i sensi di marcia anche laddove abitualmente vige il senso unico.


Dalle ore 2 del mattino di martedì 11 maggio, alle 18 della stessa giornata, divieto di sosta con rimozione forzata sul lato est di piazzale Genova, in corso Vittorio Emanuele, largo Battisti, via Cavour, via Risorgimento, lungo il lato Sud di piazzale Milano, sul lato Sud di viale S. Ambrogio tra piazzale Milano e via X Giugno nonché – su entrambi i lati della carreggiata – nel tratto tra via X Giugno e piazzale Marconi, in piazzale Marconi, via La Primogenita, piazzale Roma, via Colombo, via Emilia Parmense, via Alberici e nell’area di parcheggio dello stadio Garilli (sul lato Est, verso via Gorra), dove sarà consentita unicamente la sosta dei mezzi di trasporto pubblico locale così come nel tratto di viale Patrioti tra piazzale Libertà e via IV Novembre.


Sempre dalle ore 2 alle 18 di martedì 11 maggio, divieto di circolazione nel tratto di via Giordani tra il Pubblico Passeggio e Stradone Farnese (ad eccezione dei residenti), lungo il lato Est di piazzale Genova, in corso Vittorio Emanuele e largo Battisti. In tutte le vie afferenti alle strade e piazze sopraccitate, potranno circolare unicamente i residenti, in via eccezionale in entrambi i sensi di marcia anche laddove abitualmente vige il senso unico.
Dalle 9.30 di martedì 11, sino al termine della manifestazione, l’istituzione del divieto di circolazione in via Cavour, via Risorgimento, lungo il lato Sud di piazzale Milano, sul lato Sud di viale S. Ambrogio tra piazzale Milano e via X Giugno nonché – su entrambi i lati della carreggiata – nel tratto tra via X Giugno e piazzale Marconi, in piazzale Marconi, via La Primogenita, piazzale Roma, via Colombo, via Emilia Parmense, via Gottifredi (tangenziale di Montale) e di nuovo lungo via Emilia Parmense. Anche in questo caso, in tutte le strade afferenti al percorso, potranno transitare i soli residenti, in entrambi i sensi di marcia anche nelle vie a senso unico.
 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento