menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giorgia Bronzini sul podio

Giorgia Bronzini sul podio

Giorgia Bronzini e il Giro Rosa a Piacenza: «Stupita che gli amministratori non mi abbiano considerato»

La due volte campionessa del mondo: ci sono rimasta male per questo comportamento e vorrei solo capire il perché della mancata comunicazione nei miei confronti

La Bronzini – che attualmente è in Belgio con la sua squadra dove correrà la Dwars door Vlaanderen (mercoledì) e il Giro delle Fiandre (domenica) – ha chiesto di poter chiarire il malinteso con l'assessore comunale allo sport, Massimo Polledri, che aveva i contatti con Giuseppe Rivolta, direttore del Giro Rosa, per l'assegnazione ed organizzazione della tappa: «Ci sono rimasta male per questo comportamento e vorrei solo capire il perchè di questa mancata comunicazione nei miei confronti. Poi naturalmente cercherò di sapere anche i dettagli tecnici del tracciato, come le strade che porteranno al traguardo sul Pubblico Passeggio».

La frazione sarà lunga 109 km, con partenza ed arrivo a Piacenza – il km 0 è fissato in Strada Gragnana dopo un trasferimento di 6,5 km – passando per Rottofreno, Borgonovo Val Tidone, Agazzano, Gazzola, Travo, Rivergaro (previsto al km 53,2 il gpm di terza categoria, unico di giornata, posto ai 360 metri di Romola, 3,4 km di salita al 6,5%), Vigolzone, Grazzano Visconti, Ponte dell'Olio, San Giorgio, Podenzano prima del rientro in città.

«La tappa – analizza Giorgia Bronzini, 34enne cresciuta nella Franco Zeppi – guardandola sul web non sembra troppo impegnativa, ma non mi sbilancio troppo perchè la dovrò visionare appena rientrerò a casa. Ho visto che ci sono un paio di strappi e se le scalatrici decideranno di fare forte tutta la salita del gpm potrebbero fare male a molte, anche se si può resistere. Chiaramente non faccio pronostici perchè manca ancora tanto tempo, spero di non deludere gli appassionati e di vederne molti sul percorso e al traguardo a tifare per me. Adesso mi concentro su queste classiche del Nord, che non mi piacciono molto per le condizioni avverse del clima, visto che è prevista pioggia con freddo e vento, poi ad aprile andrò a correre in Cina sperando in buoni risultati».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento