Questo sito contribuisce all'audience di

Ciclismo - Vincono Abenante e Ganna. I risultati

Straordinari in vista per l'Aspiratori Otelli Mastercrom Cadeo Carpaneto Cimme, formazione juniores reduce dalla prima vittoria stagionale su strada centrata domenica scorsa a Tradate (Varese). Martedì, infatti, la squadra del ds Giambattista...

Pasquale Abenante
Straordinari in vista per l'Aspiratori Otelli Mastercrom Cadeo Carpaneto Cimme, formazione juniores reduce dalla prima vittoria stagionale su strada centrata domenica scorsa a Tradate (Varese). Martedì, infatti, la squadra del ds Giambattista Bardelloni parteciperà ai campionati regionali lombardi studenteschi juniores in programma a Soprazocco di Gavardo (Brescia). Nella corsa su strada (Trofeo Taroli, 82 chilometri e 800 metri) - riservata agli atleti tesserati per le società lombarde - saranno al via Realdo Ramaliu, Flavio Peli, Michele Berardinelli e Pasquale Abenante, reduce dalla prima vittoria dell'anno a Tradate. La gara si svilupperà prima su un circuito da ripetersi 9 volte, poi su un altro giro da effettuare in tre occasioni, con arrivo in via dei Platani a Soprazocco di Gavardo, sede anche della partenza alle 18,30.

VINCE ABENANTE - Un numero d'alta scuola e dal cilindro esce la prima vittoria stagionale per lui e per la squadra. La formazione Aspiratori Otelli Mastercrom Cadeo Carpaneto Cimme si regala la grande gioia vincendo la corsa Juniores di Tradate (Varese); a mettere la firma sul primo Trofeo Angelo Restelli (corsa su strada di 108 chilometri e 500 metri) è stato il salernitano Pasquale Abenante, vincitore in solitaria della selettiva manifestazione lombarda.
Per il corridore campano (primo anno Juniores), è arrivato il primo successo dell'anno nella nuova categoria, giunto dopo il nono posto a Cassanigo di Cotignola (Ravenna) lo scorso 15 marzo, dopo i due settimi posti a Passirano (Brescia) - 25 aprile - e a Sovilla (Treviso) - 3 maggio - e dopo l'ottavo posto del giorno precedente a Montichiari nella cronometro a squadre. Nel 2014, invece, Abenante aveva festeggiato sette vittorie, tra cui quella di Tuoro (Caserta) che gli aveva regalato il titolo regionale campano.
A Tradate, l'atleta di Scafati ha messo in riga tutti con un'azione progressivamente dirompente, che premia il lavoro di squadra e compensa una buona dose di sfortuna fatta registrare per l'ennesima volta. Un brillante Luca Tortellotti, infatti, è uscito dal plotone principale e in solitaria - nel giro di tre chilometri - è andato a riprendere un gruppo di battistrada. A dargli man forte, nel frattempo, è arrivato Abenante, ma ad aggancio riuscito il compagno di squadra Tortellotti ha dovuto arrendersi a una foratura. Stessa sfortuna anche per Realdo Ramaliu e così l'Aspiratori Mastercrom Cadeo Carpaneto Cimme ha puntato su Abenante, che a 15 chilometri dall'arrivo è partito staccando i compagni di fuga per poi involarsi verso il brillante successo.

ACUTO GANNA - Formidabile Ganna nella cronometro di Città di Castello, in provincia di Perugia. Il giovane talento della Viris Maserati ha letteralmente annichilito i suoi avversari, più di quanto fosse lecito aspettarsi alla vigilia. Nei 28 km del tracciato, Filippo Ganna ha rifilato grandi distacchi a specialisti più anziani ed esperti di lui come l'ucraino Zmorka, secondo classificato a 39" e l'azzurro Davide Martinelli (campione italiano di specialità) che invece ha dovuto accusare un passivo di 1'39" terminando in quarta posizione. Una prestazione impeccabile, una vera e propria lezione di classe e potenza.

CADEO CARPANENTO - Si chiude con un altro podio e un piazzamento nelle prime dieci il week end "rosa" del Cadeo Carpaneto, inaugurato sabato dal secondo posto di Valentina Iaccheri (Allieve) nella cronometro di Città di Castello (Perugia). Nella giornata che ha regalato al sodalizio del presidente Mauro Veneziani la prima vittoria Junior maschile con Pasquale Abenante, ottime notizie arrivano anche dalla Toscana, più precisamente da Marina di Bibbona (Livorno), sede del primo Gran Premio Cycling Team San Vincenzo-Memorial Mario Venturi. Nella corsa per Donne Allieve (59 chilometri), il Cadeo Carpaneto è salito sul podio con Margarita Pakhomova, terza dietro alla coppia toscana formata dalla vincitrice Vittoria Guazzini (Seano One) e da Claudia Meucci (San Miniato Ciclismo). La Pakhomova, classe 1999, è stata brava a inserirsi nel coraggioso tentativo di allungo, precedendo il duo della Re Artù Factory Team composto da Jessica Raimondi e Sofia Fattori e chiudendo terza a 47 secondi dalla vincitrice. Alle loro spalle, notevolmente distanziato il gruppo (6 minuti e 25 secondi), regolato in volata dalla ligure Gloria Scarsi (sesta) davanti all'altra portacolori del Cadeo Carpaneto, Silvia Zanardi, settima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento