Questo sito contribuisce all'audience di

Ciclismo piacentino in lutto, ci ha lasciato il cavalier Franco Zeppi

Si è spento nelle scorse ore, all'età di 86 anni, uno dei volti più noti del ciclismo piacentino, appassionato corridore e storico dirigente sportivo

Franco Zeppi

Si è spento a quasi 86 anni Franco Zeppi, noto imprenditore piacentino del settore dei pavimenti e dei rivestimenti ma anche apprezzato dirigente sportivo, in particolare del ciclismo.

Nato a Bobbio l’11 agosto 1931, Zeppi in particolare era anima e motore dell’omonimo gruppo sportivo (che si dedica soprattutto all’attività ciclistica giovanile) e della sezione piacentina dei Veterani Sportivi. Passione, tenacia e intraprendenza lo hanno portato a meritarsi nel corso degli anni numerose attestazioni di benemerenza anche nell’ambito lavorativo (era infatti stato insignito del cavalierato della Repubblica) e dell’impegno civile.

In campo sportivo, comunque, non possono essere dimenticate iniziative come l’istituzione del premio “Bicicletta d’Oro” (tra vincitori, Gianni Bugno, Giancarlo Perini, Gianni Motta, Ernesto Colnago, Giuseppe Saronni, Francesco Moser, Attilio Pavesi, Franco Ballerini, Ercole Baldini, Alfredo Martini, Fiorenzo Magni, Giorgia Bronzini e tanti altri personaggi che hanno fatto la storia del ciclismo italiano) e l’organizzazione del tradizionale raduno del 25 aprile a Passo dei Guselli, una manifestazione cicloturistica sempre molto partecipata, che poco meno di un mese un mese fa lo aveva ancora visto presente in occasione dell’ultima edizione.

Ma tra le sue “creazioni” va menzionato soprattutto il Gruppo sportivo Franco Zeppi, per la meritoria attenzione rivolta agli atleti più giovani. La storia questo sodalizio iniziò addirittura al 1973, quando la motorizzazione di massa in Italia cominciò a scontare gli effetti della crisi petrolifera e in tanti riscoprirono la bicicletta come mezzo di svago. Dalla genuina passione di Zeppi nacque così un gruppo che seppe subito essere protagonista in ambito cicloturistico ed amatoriale, tesserando anche importanti personaggi dello sport del pedale locale, come gli ex azzurri Guido Bernardi (argento alle Olimpiadi di Londra 1948), Piero Gualla e Claudio Guarnieri. Negli anni Novanta, poi, la svolta verso l’attività giovanile, con tantissimi bambini messi in sella: fra loro, la grande Giorgia Bronzini, che con la maglia di Zeppi iniziò la carriera che l’avrebbe portata a vestire più volte i colori dell’iride. I successi straordinari della sua “pupilla” hanno fatto gonfiare il petto d’orgoglio al vecchio “Cavaliere”, comunque sempre fedele a una filosofia che ha sempre privilegiato il lato ludico ed educativo dello sport dei più giovani.

Graziano Zilli

La redazione di Sportpiacenza rivolge alla famiglia Zeppi le più sentite condoglianze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento