menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ciclismo - Il 2015 del Velo Club Pontenure - 1

Ciclismo - Il 2015 del Velo Club Pontenure - 1

Ciclismo - Il 2015 del Velo Club Pontenure

Il 2015 ciclistico si appresta ad andare in archivio e già è tempo di redigere i bilanci di fine stagione. Non fa eccezione il Velo Club Pontenure 1957 – Raschiani, la società piacentina più “anziana” tra quelle che svolgono attività agonistica in...

Il 2015 ciclistico si appresta ad andare in archivio e già è tempo di redigere i bilanci di fine stagione. Non fa eccezione il Velo Club Pontenure 1957 – Raschiani, la società piacentina più “anziana” tra quelle che svolgono attività agonistica in seno alla Federciclismo, ma da sempre orientata all’attenzione verso i giovani: non a caso, quest’anno sono stati poco meno di una ventina i ragazzi che hanno difeso i gloriosi colori rossoblù nelle categorie Allievi ed Esordienti.
Basterebbe già questo dato, visti i tempi difficili che il ciclismo giovanile sta attraversando, per attribuire un giudizio ampiamente positivo al team del presidente Massimo Monti, ma le quattro affermazione su strada, tutte conquistate nel giro di un mese la scorsa estate, danno ulteriore concretezza all’impegno degli appassionati dirigenti pontenuresi. A rompere il ghiaccio, il 5 luglio ci aveva pensato l’Esordiente del secondo anno Davide Facchini, trionfando alla maniera forte nel 5° Trofeo Astra di Gallarate (Varese). Quindi, una settimana dopo, gli Allievi coglievano una clamorosa doppietta nel 4° Trofeo Lipitalia in due frazioni, con Leonardo Repetti primo nella cronoscalata e Michele Rossi vincitore assoluto della classifica “combinata”. Infine, il successivo 2 agosto, ancora Facchini otteneva un nuovo successo nel 10° Gran Premio di Mede Lomellina (Pavia). Quattro centri pieni, dunque, ma pure tanti piazzamenti e prestazioni positive di altri atleti, in virtù di una crescita costante che fa indubbiamente ben sperare in prospettiva: ci riferiamo ai vari
Giovanni Carisetti, Alex Bussatori, Samuele Fiorin, Luca Magnani, Thomas Scalia, Francesco e Alessandro Omati, Gian Guido Pighi, Massimiliano Belloni, Yuriy Merli, Abdoul Kader Zare, Alex Li Bassi, Edoardo Fumi, Ibrahim Mohamed Abdelaziz, Alessandro Campolunghi e Paolo Riva.
Nel 2015 è stata intensa anche l’attività su pista, oltre che nel ciclocross, che ha visto mettersi in particolare luce l’Allievo Leonardo Repetti (già campione regionale di specialità) e l’Esordiente Abdoul Kader Zare.

Sodalizio di grande tradizione ma pronto ad assecondare le trasformazioni del ciclismo moderno, il Velo Club Pontenure 1957 ha schierato anche uno “squadrone” di cicloamatori sotto le insegne dello sponsor Autoberetta, portandosi a casa la maglia tricolore del Campionato Italiano della Consulta, disputato a Belgioioso (Pavia), grazie ad Angelo Denti, mentre a Pontedera (Pisa) Carlo Capitelli si è aggiudicato il “Mundialito”. Tre le manifestazioni organizzate, ormai appuntamenti fissi del calendario piacentino: la Notturna di Pontenure e il Gran Premio Pd in Festa per cicloamatori e il tradizionale Trofeo Sivelli per Esordienti.
In vista del 2016, verrà rinnovato l’impegno nelle stesse categorie: in particolare, tra Allievi ed Esordienti, dovrebbe presentarsi ai nastri di partenza sedici elementi, sotto la guida dei confermati Vasco e Michele Maggi, Luca Marchesini e Giovanni Belforti. Invariato il Consiglio Direttivo, con Massimo Monti alla presidenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento