Questo sito contribuisce all'audience di

6 Giorni delle Rose: Viviani-Scartezzini ancora primi

Nuovo cambio al vertice della 19^ Sei Giorni delle Rose Internazionale di Fiorenzuola: nella quinta e penultima serata, Elia Viviani e Michele Scartezzini (coppia della Acef) vincono l’americana, superano quota cento punti in classifica generale e...

6 Giorni delle Rose: Viviani-Scartezzini ancora primi - 1
Nuovo cambio al vertice della 19^ Sei Giorni delle Rose Internazionale di Fiorenzuola: nella quinta e penultima serata, Elia Viviani e Michele Scartezzini (coppia della Acef) vincono l’americana, superano quota cento punti in classifica generale e automaticamente guadagnano un giro, andando così a riprendersi la magliabianca Siderpighi di leader che ieri avevano conquistato la testa della classifica grazie ad un attacco solitario che aveva permesso loro di guadagnare un giro su tutte le altre coppie. Una giornata ideale per Elia Viviani, che ha anche conquistato l’omnium di classe 1 Uci.

ANCORA EMADI-STEWART NEL GIRO LANCIATO

Dopo aver stabilito giovedì il nuovo record della pista (20”458), i britannici Kian Emadi e Mark Stewart oggi hanno vinto nuovamente la prova del giro lanciato, con il tempo di 20”746. Anche stasera secondo posto per Viviani e Scartezzini, con il pur ottimo tempo di 21”061. Terzi Marguet e Suter (Rossetti Market), con 21”693. Ma a determinare il cambio al vertice è stata l’americana di fine serata, sulla distanza di 60 giri, che ha visto imporsi Viviani-Scartezzini con 16 punti, cinque in più della coppia ucraina Hryniv-Gladish (Bussandri), otto in più di Marguet e Suter, mentre Kneisky e Thomas hanno chiuso in quinta posizione.

VIVIANI RE DELL’OMNIUM DI CLASSE 1 UCI

Elia Viviani, campione europeo dell’omnium, specialità nella quale gareggerà alle Olimpiadi di Rio fra tre settimane, ha conquistato oggi l’omnium di classe 1 Uci che era iniziato ieri con le prime tre prove. Il veronese s’è piazzato secondo nel Km da fermo (1’06”644) e nel giro lanciato (21”885), in entrambi i casi alle spalle del neozelandese Nicholas Kergozou. Viviani ha poi firmato il successo con una corsa a punti da protagonisti, chiudendo a 208 punti. Secondo a quota 177 il kazako Artyom Zakharov, terzo a 172 il neozelandese Nicholas Kerzogou. A premiare i tre sul podio è stato il dottor Franco Pugliese, presidente della sezione provinciale Lilt (Lega Italiana Lotta contro i Tumori) di Piacenza.

CASTELLI VINCE L’OMNIUM JUNIORES

Oggi si è disputato anche un omnium su tre prove (scratch, eliminazione e corsa a punti) per la categoria Juniores: a vincerlo è stato Paolo Castelli della Ciclistica Trevigliese, davanti a Gabriel Filippini del Noceto-Nial e a Luca Tortellotti dell’Aspiratori Otelli Cadeo Carpaneto.

IL GRAN FINALE

Questa sera si concluderà questa spettacolare 19^ edizione della 6 Giorni delle Rose: nel pomeriggio saranno i Giovanissimi ad animare il Velodromo con i “primi sprint”, mentre dalle 19 si correrà uno scratch internazionale di classe 1 Uci, dopodiché si terrà una prova del Km lanciato per Handbike, a seguire una corsa a punti di classe 1 Uci con tanti campioni in pista e poi il gran finale con l’epilogo della 6 Giorni: giro lanciato e americana finale incoroneranno la coppia vincitrice. Nel corso della serata verrà anche incoronata Miss 6 Giorni delle Rose 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento