menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un gran Piacenza, in dieci, supera la Carrarese con due gol strepitosi di Barlocco e Della Latta

Prova maiuscola dei biancorossi che rimangono in dieci dopo l'espulsione di Troiani ma reggono e i toscani segnano solo su rigore. Della Latta: «Il gol da centrocampo? Me l'ha suggerito Porcari durante l'intervallo»

C’è tutto nella vittoria del Piacenza sulla Carrarese, biancorossi che per una sera si godono il primato in classifica in attesa che giochi giovedì l’Arezzo. La squadra di Franzini spazza la prova bonsai di Chiavari contro l’Albissola regalandosi un robusto partitone spettacolare in dieci uomini. Dopo un primo tempo equilibrato la ripresa è per cuori forti, fortissimi. Prima il gol meraviglioso di Barlocco che ruba palla sul corner ospite, si fa 70 metri di campo palla al piede e silura Borra. Poi c’è l’espulsione per somma di ammonizioni di Troiani, la Carrarese risponde con quattro attaccanti (Coralli, Tavano, Caccavallo e Maccarone tutti insieme) ma Della Latta mette d’accordo tutti con un’azione delle sue: palla sradicata a centrocampo, portiere fuori dai pali, lob da 40 metri e palla in fondo al sacco. Nel finale si va in trincea, Tavano riapre la battaglia su rigore a 5’ dalla fine ma il muro del Piacenza è solidissimo e arrivano tre punti meritati.

CARRARESE SPUNTATA
Franzini recupera Nicco e conferma l’undici della vigilia con Pesenti dal 1’ al centro dell’attacco, Baldini (squalificato, in panchina c’è il vice Marchionni ex Piacenza e Juventus) spariglia il mazzo, Coralli e Tavano vanno in panchina, dentro Maccarone con Bentivegna (francobollato su Marotta) e Caccavallo a destra. Il tema tattico dei primi 15’ è la Carrarese che pressa altissima cercando di soffocare la manovra di Marotta, costringendo Pergreffi e Bertoncini a uscire palla al piede, tuttavia è proprio il Piacenza a confezionare le due azioni più interessanti: Di Molfetta - liberato da una rimessa fulminea di Sestu - si divora il vantaggio dopo 120’ secondi, al 10’ proprio Sestu è anticipato per un soffio in area.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento