Giovedì, 18 Luglio 2024
Torneo Libertas

Torneo Libertas, la finalissima è Todos Team-Acd Fiore/Forelli Cromature

All'atto conclusivo arrivano le squadre più attese, ma quanti rischi contro Cima Spa e Carlo Manzella/Generali Montagna. Il trofeo si assegna mercoledì 3 luglio al Calamari

E’ la finale che tutti pronosticavano alla vigilia: i campioni in carica del Todos Team, vincitori delle ultime due edizioni, contro l’Acd Fiore/Forelli Cromature, che punta a tornare sul gradino più alto del podio dopo qualche anno di assenza. Saranno queste due formazioni a contendersi la storica edizione numero 50 del Torneo Libertas mercoledì 3 luglio, ma nella serata delle semifinali si è arrivati davvero a un passo dalla doppia sorpresissima. Il Fiore ha trovato la rete della vittoria solamente nella fase finale dopo aver sbagliato anche un rigore in una partita con Carlo Manzella/Generali Montagna all’insegna dell’equilibrio. Ancora più a rischio Todos Team di fronte al ritmo di Cima Spa; fino a poco dopo la metà del secondo tempo i detentori del titolo erano clamorosamente fuori dalla finalissima, solamente negli ultimi giri di orologio sono riusciti a mettere la freccia e a qualificarsi per la gara che assegnerà il titolo.

Si accendono i riflettori al Calamari e Rizzo propone l’ennesima novità nella formazione che scende in campo contro Generali Montagna. Il ritmo non è elevatissimo e le due squadre sembrano più preoccupate di non lasciare spazi agli avversari che di proiettarsi in avanti. Non è un caso che il Fiore passi in vantaggio su azione d’angolo, con Sorrentino più rapido di tutti a deviare da centro area; Guerci tocca ma non riesce a trattenere e deve raccogliere la palla in fondo al sacco. Qualche azione di contropiede non viene sfruttata dalle due formazioni, così il pareggio arriva a sorpresa con il portiere Guerci; l’estremo difensore avanza, nessuno lo contrasta così decide di fare tutto da solo calciando da lontano e superando il collega Vagge per l’1-1, chiudendo un primo tempo in cui il Fiore tiene maggiormente palla e Manzella si affida alla velocità dei suoi giocatori e alle invenzioni di un ottimo Dragoni. Al cambio di campo nuovo vantaggio della formazione di Rizzo: Omoregieva salta un uomo, anticipa la conclusione calciando di punta, il portiere tocca e la palla prima colpisce la traversa poi rimbalza nei pressi della riga. Dentro o fuori? Il direttore di gara non ha dubbi e assegna il 2-1. Adesso Manzella deve accelerare e lo fa con uno sfortunato Negri la cui conclusione sbatte sul palo; dopo pochi minuti lo stesso numero 5 si inventa un assist per Dragoni, diagonale preciso e rete del 2-2. Un confronto così equilibrato può essere deciso solo da un episodio; quello decisivo sembra essere l’errore in disimpegno di Guerci, costretto poi ad atterrare un attaccante del Fiore per l’inevitabile rigore. Sul dischetto di presenta Giangaspero ma Guerci si fa perdonare respingendo la conclusione. Così a decidere il match è Mozzanica, il prossimo anno all’Ospitaletto in Serie D; il suo tiro viene toccato da un difensore e finisce in rete regalando al Fiore la finalissima.

Nella seconda partita della serata non ci sono dubbi sulla favorita e infatti il Todos Team parte alla grande e non consente a Cima di respirare. Maljvojevic (un passato anche in Serie B con il Vicenza) scalda i guanti di un super Buzzoni, poi Fogliazza si dimentica che di mestiere farebbe il difensore e trova un tiro millimetrico alla destra del portiere per il vantaggio dei campioni in carica. Passa qualche minuto e ancora Maljvojevic ruba palla e firma il 2-0, quindi un difensore sulla linea respinge il possibile triplo vantaggio. Sembra tutto facile per Todos Team, anche perché l’attaccante più pericoloso degli avversari è il portiere Buzzoni, capace in due occasioni di avanzare indisturbato e di impegnare severamente il suo omologo Lorenzon. La partita pare avviarsi verso un successo scontato, invece nel secondo tempo la sfida cambia totalmente volto. Cima fa girare bene la palla sulla sinistra, la sfera arriva dalle parti di Maccabruni che non ci pensa due volte e lascia partire un tracciante imprendibile: 2-1 e gara riaperta. Neanche il tempo di capire cosa potrebbe succedere e Cima pareggia: questa volta è Gazzola a inventarsi un altro gol spettacolare con una conclusione all’incrocio per il 2-2. Dopo venti minuti di dominio Todos Team adesso l’inerzia è tutta dalla parte di Cima: Ferro vola in contropiede ma solo davanti a Lorenzon si divora il 3-2 che però arriva poco dopo con Sartori bravo ad approfittare di un errato disimpegno. Si inizia a respirare aria di impresa, anche perché Todos perde qualche sicurezza e non mette più in mostra il gioco brillante della frazione iniziale. Ma nel finale le qualità dei singoli emergono, prima Jakimovski salta netto un avversario e pareggia con un tiro all’incrocio, poi il solito Maljvojevic parte defilato, entra in area e trova il diagonale che vale il 4-3 finale.

ACD FIORE/FORELLI CROMATURE-CARLO MANZELLA/GENERALI MONTAGNA 3-2

ACD FIORE/FORELLI CROMATURE: Vagge, Gestra, Giangaspero, Ruffini M., Ruffini L., Menni, Sorrentino, Roma, Mozzanica, Dematteo, Omoregieva, Burgazzoli. All. Rizzo. 

CARLO MANZELLA/GENERALI MONTAGNA: Guerci, Hajrullai, Dellera, Moltini, Laazraoui, Sadaj, Marabelli, Dragoni. Negri, Zanaboni. All. Mauri

RETI: Sorrentino, Omoregieva e Mozzanica per Acd Fiore/Forelli Cromature, Dragoni e Guerci per Carlo Manzella/Generali Montagna

TODOS TEAM-CIMA SPA 4-3

TODOS TEAM: Lorenzon, Castellana, Barba, Mastrototaro, Jakimovski, Fogliazza, Cerati, Maljvojevic, Rossi, Tosca, Lucci. All. Murelli

CIMA SPA: Buzzoni, Boccenti, Maccabruni, Fanelli, Soliani, Ferro, Mazzocchi, Rossi, Gazzola, Sartori. All. Giovisi

RETI: Maljvojevic (2), Fogliazza e Jakimovski per Todos Team, Maccabruni, Gazzola e Sartori per Cima Spa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo Libertas, la finalissima è Todos Team-Acd Fiore/Forelli Cromature
SportPiacenza è in caricamento