Giovedì, 18 Luglio 2024
Torneo Libertas

Cima e Fiore raggiungono le semifinali del Torneo Libertas. VIDEO

Una conferma e una sorpresa nella serata del Calamari. Eliminate De Santis e Colle San Giuseppe

Il Torneo Libertas conosce le magnifiche quattro. Sono Cima Spa (qualificata dopo i supplementari) e Acd Fiore/Forelli Cromature le ultime due semifinaliste, che si aggiungono a Todos Team e Carlo Manzella/Generali Montagna, capaci di staccare il pass nei giorni scorsi. Gli spettatori hanno dovuto aspettare qualche ora in più, a causa del maltempo che due giorni fa aveva costretto gli organizzatori a rinviare la seconda parte dei quarti di finale, ma ne è valsa la pena visto lo spettacolo messo in campo al Calamari.

La prima gara della serata offre subito la sorpresissima: De Santis costruzioni ha vinto tutte le gare del girone eliminatorio e si presenta da favorita, ma basta il fischio d’avvio per capire che sarà una serata ricca di emozioni. Dal dischetto del centrocampo Fanelli lascia partire una conclusione imparabile: neanche il tempo di sedersi sugli spalti e Cima è già avanti 1-0. Gli avversari impiegano un attimo a capire che il ritmo è completamente diverso rispetto alla fase preliminare e si prendono la seconda scoppola subendo un velocissimo ribaltamento di fronte concluso con un gran diagonale di Mazzocchi: 2-0. Adesso De Santis capisce che bisogna fare sul serio e inizia ad alzare i giri del motore: Bragalini sfrutta un ottimo filtrante per accorciare le distanze, quindi Reggiani salva sulla linea e poi Imprezzabile suggerisce per il solito Bragalini che si dimostra implacabile: 2-2 e tutto da rifare. Da questo momento in campo regna l’equilibrio e si capisce qualche istante dopo, quando Maccabruni supera Rebecchi con una punizione imparabile ma non c’è nemmeno il tempo di esultare che tocca ancora a uno scatenato Bragalini prendere per mano i suoi mettendo a segno il 3-3.

E’ impossibile tenere ritmi così alti e infatti dopo l’intervallo la gara vive un attimo di stallo, fino a quando un tiro sbagliato di Imprezzabile non diventa un assist per Pastorelli a cui basta spingere la palla in rete per il 4-3 De Santis. Per la prima volta in svantaggio, Cima torna a correre a velocità supersonica, pareggia con un’incursione di Boccenti e poi colpisce un palo clamoroso con Maccabruni; la palla incoccia sul legno, finisce sulla testa del portiere Rebecchi e termina fuori. Quando si inizia a guardare l’orologio per capire quanto manchi al triplice fischio ecco che Gazzola prima si procura e quindi trasforma il rigore del 6-5. Tutto finito? Neanche per sogno, al Torneo Libertas non bisogna mai dare niente per scontato. De Santis non ci sta a uscire senza lottare, ci pensa Imprezzabile a liberarsi al limite dell’area trovando una splendida conclusione telecomandata alla destra di Buzzoni, premiato come miglior giocatore della serata. Ci vogliono i supplementari per decretare la semifinalista e De Santis può recriminare per una doppia occasionissima non sfruttata nella stessa azione, con le conclusioni di Pastorelli e Imprezzabile respinte miracolosamente dalla difesa e dal portiere ospite. Non sbaglia invece Mazzocchi, dopo una fuga velocissima di Boccenti che mette il numero 8 solo davanti all’estremo difensore: è il 6-5 che permette a Cima di esultare.

Luca Buzzoni con Giancarlo Filiossi

Nella seconda sfida l’Acd Fiore/Forelli Cromature si presenta con un vestito completamente diverso rispetto a quello indossato nei gironi. Ma è comunque uno smoking extralusso, perché in campo ci sono giocatori di livello assoluto. Alessandra Pasqualini/Colle San Giuseppe prova a sorprendere i quotati avversari con un avvio sprint e colpisce subito una traversa con Sherife. E’ un lampo, ma il Fiore non si scompone e anzi sblocca il risultato con Sorrentino di testa su angolo. Da questo momento inizia un monologo della formazione di Rizzo, brava a dimostrarsi superiore e a concretizzare senza problemi. Berbenni raddoppia, un errore in area di Siaka Kone consegna a Giancaspero il 3-0, poi lo stesso numero nove firma il poker prima che Gestra trasformi il rigore del 5-0 mandando le formazioni al riposo. Colle San Giuseppe ha il merito di non uscire dalla partita e la seconda frazione è comunque gradevole perché le due squadre giocano a viso aperto. Inizialmente tocca a Comelli iscrivere il proprio nome nel tabellino dei marcatori, poi Koulibaly su rigore e Siaka Kone accorciano le distanze. In gol prima della fine vanno anche Menni, Berbenni e ancora Siaka Kone, ma tutti gli applausi sono per il portiere Ibrahima: esce dall’area palla al piede, supera il centrocampo e lascia partire un tracciante che si infila nel sette. Finisce 8-4 con Acd Fiore/Forelli Cromature già concentrato sulle semifinali di lunedì.

DE SANTIS COSTRUZIONI-CIMA SPA  5-6

DE SANTIS COSTRUZIONI: Rebecchi, Koci, Reggiani, Bragalini, Casciello, Pastorelli, Bolzoni, Kenzin, Imprezzabile

CIMA SPA: Buzzoni, Boccenti, Maccabruni, Fanelli, Soliani, Ferro, Mazzocchi, Rossi, Gazzola, Sartori. All. Giovisi

RETI: Bragalini (3), Imprezzabile, Pastorelli per De Santis, Mazzocchi (2), Gazzola, Boccenti, Maccabruni, Fanelli per Cima

ARBITRI: Lecca e Datri 

ACD FIORE/FORELLI CROMATURE-ALESSANDRA PASQUALINI/COLLE SAN GIUSEPPE 8-4

ACD FIORE/FORELLI CROMATURE: Russo, Fenotti, Gestra, Giangaspero, De Matteo, Sorrentino, Comelli, Berdenni, Maspero, Menni, Mozzanica. All. Rizzo

ALESSANDRA PASQUALINI/COLLE SAN GIUSEPPE: Ibrahima, Kader, Benmoumou, Bara, Koulibaly, Siaka Kone, Sherife, Bance

RETI: Berbenni (2), Giangaspero (2), Sorrentino, Gestra, Comelli, Menni per Fiore, Siaka Kone (2), Koulibaly, Ibrahima per Colle San Giuseppe

ARBITRI: Lecca e Datri 

IL PROGRAMMA

LUNEDI' 1 LUGLIO SEMIFINALI

Ore 21.30: Todos Team-Cima Spa

Ore 22.30: Carlo Manzella/Generali Montagna-Acd Fiore/Forelli Cromature

MERCOLEDI' 3 LUGLIO FINALI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cima e Fiore raggiungono le semifinali del Torneo Libertas. VIDEO
SportPiacenza è in caricamento