Lunedì, 15 Luglio 2024
Torneo Libertas

Per il Torneo Libertas 2024 un bilancio positivo. «Ma per la prossima edizione lavoriamo ad alcune novità»

Il maltempo ha creato problemi che gli organizzatori sono riusciti a superare. «Allo studio un nuovo format e maggiore intrattenimento per il pubblico»

Un mese di gol e spettacolo per un bilancio più che positivo, nonostante il maltempo quest’anno abbia fatto l’impossibile per mettere i bastoni fra le ruote agli organizzatori del Torneo Libertas. «Il livello tecnico – spiega Giancarlo Filiossi, anima della manifestazione insieme al presidente gialloblù Christian Cella – si è ulteriormente alzato e al Calamari sono andate in scena sfide di grande spessore fin dalle fasi eliminatorie, per poi culminare con una stupenda finale».

Purtroppo la pioggia e il freddo che hanno costretto gli organizzatori a rinviare alcune giornate rendendo incerte altre serate non ha aiutato l’affluenza massiccia di pubblico per tutte le partite. «Ci siamo accorti che le condizioni atmosferiche hanno creato difficoltà, non invogliando le persone a uscire di casa. Il bilancio è comunque positivo anche se abbiamo registrato un aumento delle spese di gestione e ricavi leggermente inferiori. Ma siamo stati contenti perché ne è uscito un evento sportivo apprezzatissimo».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Pietro Rancati, responsabile del Cai che ha gestito l’aspetto burocratico e amministrativo del torneo. «Non possiamo che essere soddisfatti, nonostante un mese di giugno particolarmente piovoso che ha obbligato a una riprogrammazione delle serate. Ma siamo contenti e ringraziamo la Libertas per la fiducia che ci sta dando ormai da diversi anni. Per quanto ci riguarda vogliamo sottolineare il comportamento corretto di tutte le squadre; nonostante una grande competitività non abbiamo registrato nemmeno una espulsione».

Una menzione particolare va dunque ai direttori di gara «che hanno gestito alla grande tutte le partite, soprattutto quelle decisive» e anche ai responsabili presenti sul campo «a iniziare da Camilla e Nicole capaci ogni sera di garantire un servizio di segreteria impeccabile».

Adesso qualche settimana di meritato riposo, poi si inizierà a pensare all’edizione numero 51 che potrebbe presentare più di una novità. «Sono allo studio alcuni cambiamenti - riprende il discorso Filiossi - sia a livello organizzativo sia a livello di evento. Cercheremo di inserire un intrattenimento maggiore per il pubblico riducendo le pause fra prima e seconda partita. Le idee sono tante, bisogna capire se riusciremo a tradurle tutte in realtà; stiamo valutando anche il format e il numero di squadre oltre a una collaborazione con gli organizzatori del torneo di San Nicolò. Qualche novità di sicuro ci sarà». Appuntamento al 2025.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Torneo Libertas 2024 un bilancio positivo. «Ma per la prossima edizione lavoriamo ad alcune novità»
SportPiacenza è in caricamento