Torneo Libertas

Sarà ancora Revisioni Frontoni/Todos Team-Edil Cerbi/Forelli Cromature la finale del Torneo Libertas. VIDEO

In un Calamari gremito battute in due combattutissime semifinali Furo e Risorgeremo. Besurica-Sportpiacenza la gara che assegnerà il trofeo femminile

E’ la replica della finale dello scorso anno, la rivincita, la ripetizione fra le due squadre più attese e che sul campo hanno dimostrato di essere le più forti. Saranno ancora Revisioni Frontoni/Todos Team e Edil Cerbi/Forelli Cromature a contendersi il Trofeo Libertas, lo faranno giovedì 6 luglio in una serata che si preannuncia infuocata e tutta da vedere. Alle 20 si inizierà con la finale femminile fra Sportpiacenza e Besurica, alle 21.30 sfida per il terzo posto fra Ac Furo e Risorgeremo e alle 22.30 la gara decisiva fra Revisioni Frontoni/Todos Team e Edil Cerbi/Forelli Cromature.

Nel penultimo atto il cammino delle due favoritissime non è stato per niente semplice: di fronte a un Calamari da tutto esaurito Edil Cerbi/Forelli Cromature ha avuto bisogno dei supplementari per superare Risorgeremo, mentre Revisioni Frontoni/Todos Team si è trovato sotto 2-0 in un amen contro Furo e ha dovuto sudare per avere ragione dei giovanissimi avversari.

Partiamo dalla prima sfida, quella più equilibrata per tutti i 50 minuti e decisa dalle qualità di un incredibile Grasso, trascinatore anche oltre le quattro reti messe a segno, a cui ha provato a rispondere Morigoni, autore pure lui di un poker. La posta in palio è altissima, le due squadre sanno di non poter sbagliare e i primi minuti sono tutti all’insegna delle difese che hanno la meglio sugli attacchi avversari. E’ Risorgeremo a rompere gli indugi, con Kir che prima chiama Murriero a una grande parata, poi lo costringe a deviare sul palo una bella conclusione. Ma Edil Cerbi/Forelli Cromature non sta a guardare e ci pensa Bakraoui a dare la scossa alla partita: ruba palla, si fa tutto il campo e con il sinistro incrocia per l’1-0. Adesso è partita vera, tanto che non appena si riparte dal centrocampo il tiro di Cheddia viene deviato sulla traversa. Risorgeremo è pericoloso soprattutto sulla destra, da dove rientra e impegna l’estremo difensore avversario, mentre in casa Edil Cerbi inizia a scaldarsi Grasso. Intanto a un minuto dal termine della prima frazione arriva il pareggio: Cheddia, colpevolmente lasciato solo al limite dell’area, riceve palla e infila all’incrocio senza problemi per l’1-1. Adesso è il momento di Risorgeremo: non appena si torna in campo Fany da fuori area trova il 2-1, ma sul cambio di fronte Grasso di sinistro infila il 2-2. Adesso è un turbinio di emozioni e di gol: al minuto 25 Morigoni vince un contrasto in area e disegna un angolo impossibile per il 3-2 Risorgeremo, ma cinque minuti più tardi ancora Grasso sfrutta al meglio una punizione centrale che Niang vede solo passare: 3-3. Chi si aspetta che le due squadre prendano fiato si sbaglia totalmente, adesso si corre forte e arrivano valanghe di occasioni che entusiasmano il pubblico. Al 31’ Risorgeremo torna avanti di nuovo con Morigoni che raccoglie un cross dalla sinistra e al volo firma il 4-3. Chi gli risponde un minuto dopo? Il solito Grasso, che si guadagna e trasforma il rigore del 4-4 mandando la gara ai supplementari. Nella prima frazione di extra time è Edil Cerbi a fare meglio, Makaya si vede chiudere lo specchio da Niang, ma proprio allo scadere è ancora Grasso a trovare il 5-4. Arriva una bella aria fresca sul Calamari, ma il clima resta bollente e al minuto 2 del secondo supplementare Risorgeremo trova un gol pazzesco. Grasso reclama un rigore, l’arbitro fa proseguire e Morigoni calcia dal limite della propria area, la palla colpisce la traversa e rimbalza sul corpo di Murriero finendo in rete: 5-5. Adesso è un susseguirsi di emozioni. Nuovo rigore per Edil Cerbi che Bakraoui trasforma per il 6-5, quindi Makaya tiene in campo un pallone difficile e trova un cross che Grasso deve solo appoggiare in rete per il 7-5. Mancano due minuti, ma Risorgeremo non ci sta, così è addirittura il portiere Niang che prende palla su angolo e trova la conclusione giusta per il 7-6 di una partita che vorresti non finire mai. Invece il direttore di gara fischia mandando in finale Edil Cerbi/Forelli Cromature.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarà ancora Revisioni Frontoni/Todos Team-Edil Cerbi/Forelli Cromature la finale del Torneo Libertas. VIDEO
SportPiacenza è in caricamento