rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Serie D

Serie D - Esame Massese per l'Atletico Bp

La squadra di mister Arnaldo Franzini è tornata al successo sabato scorso contro la Pistoiese, ma le extra fatiche non sono finite e tocca affrontare un’altra nobile decaduta: la Massese. Stavolta la cornice non sarà il mitico stadio “Garilli”...

La squadra di mister Arnaldo Franzini è tornata al successo sabato scorso contro la Pistoiese, ma le extra fatiche non sono finite e tocca affrontare un’altra nobile decaduta: la Massese. Stavolta la cornice non sarà il mitico stadio “Garilli”, perché i rossoneri dovranno andare nella tana del lupo, al cospetto di un avversario assetato – manco a dirlo – di punti per tenere il passo delle squadre che la precedono e non staccarsi irreparabilmente dalle battistrada. L’Atletico, dal canto suo, ha recuperato tutti i suoi effettivi e dovrebbe presentarsi in toscana con la migliore formazione possibile. Domenica ai piacentini servirà una grande prestazione per consolidare ulteriormente il primato e dare un forte segnale al campionato e alle inseguitrici, che ormai inseguono la lepre rossonera da moltissime giornate. Come sempre, quando gli avversari sono questi, non sarà certo affar semplice fare risultato. Andiamo quindi ad esaminare tutte le possibili insidie che verranno dai bianconeri della Massese.

ANDAMENTO – Dopo un avvio di campionato non certo degno del suo nome, la Massese ha inanellato una serie positiva irresistibile, infatti tra il 25 novembre e il 27 di gennaio, ha messo insieme otto vittorie e un pareggio su nove partite giocate. Un’incredibile ascesa verso i primi posti in classifica quindi, che ha conosciuto una piccola pausa nelle ultime due giornate, quando sono arrivati la sconfitta casalinga (1-2) con il Castelfranco e il pareggio (1-1) in trasferta contro il Forcoli. I bianconeri contano il quarto attacco del campionato con 40 gol fatti e la terza miglior difesa con appena 19 reti subite.

FORMAZIONE - Sannino, Bugliani, Tozzi, Ceciarini, Della Maggiora, Milianti, Angelotti (61’ Biagini), Bartolomei, Taddeucci, Vignali (74’ Lombardi), Diego Vita (76’ Pavia). All. Tazzioli

Il tecnico bianconero, Fabrizio Tazzioli, nella partita di domenica scorsa contro il Forcoli ha schierato la formazione riportata. Il modulo è un 4-4-2, o meglio, un 4-4-1-1, con il fantasioso Vignali ad ispirare uno dei migliori bomber del campionato: Marino Taddeucci, autore di ben tredici segnature. La difesa a quattro è caratterizzata da due centrali alti e forti fisicamente come Della Maggiora e Milianti. Il centrocampo invece, conta tra i suoi effettivi giocatori con il vizietto del gol come Bartolomei (5 gol) e Diego Vita (4 reti).

PERICOLO PUBBLICO N.1 - Oltre al talentuoso Vignali, la truppa Franzini dovrà prestare particolare attenzione al bomber Taddeucci, vero uomo squadra di questa Massese. Nato a Lucca il 22 aprile del 1984, il numero nove bianconero ha trascorso un’intensa carriera a cavallo di serie D e Lega Pro. Ha militato nella Lucchese in Lega Pro Prima Divisione (15 presenze, 1 gol) e Seconda Divisione (13 partite e 3 gol) dove però non ha lasciato un segno indelebile, testimonianza di come non sia uno scherzo essere profeti in patria. Diverso il discorso per quanto riguarda le sue stagioni in serie D, dove vestendo le maglie di Pistoiese e Calenzano ha messo insieme 49 presenze e ben 22 gol. Quest’anno sarà probabilmente la sua migliore stagione, avendo già raggiunto le 13 reti con ancora molte partite da giocare. Con i suoi 190 cm per 85 kg è una punta molto forte fisicamente, per farla breve, un centravanti classico.

STRATEGIA – Dopo aver sopperito molto bene alle emergenze nello scorso appuntamento con la Pistoiese, per questa domenica mister Franzini ha recuperato tutti i suoi effettivi. Il gruppo ha dimostrato di avere qualità e di poter sopperire alle emergenze; proprio la forza del gruppo sarà la chiave per uscire indenni dallo stadio Oliveti. Il clima sarà caldo (non meteorologicamente s’intende) perché Massa è una piazza seguita e ricca di tifosi, inoltre il match di cartello potrebbe richiamare un folto seguito, motivo per cui i rossoneri potrebbero trovarsi immersi in un catino bollente. Come è stato contro la Pistoiese, servirà una partita accorta e ripartenze veloci sfruttando appieno le qualità di Matteassi, Bignotti, Jakimovksy e Piccolo che, essendo rapidi e tecnici, potrebbero andare a nozze con i centrali lunghi e lenti della Massese. Molti importante inoltre sarà estraniare dal gioco Taddeucci, principale risorsa offensiva della squadra di Tazzioli.

Marcello Astorri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D - Esame Massese per l'Atletico Bp

SportPiacenza è in caricamento