rotate-mobile
Serie D

Pro Piacenza-Pro Sesto: sfida che vale la vetta

Prima contro prima, il miglior attacco contro la miglior difesa, Franchi contro Spampatti. Questo è Pro Piacenza-Pro Sesto, in assoluto il match clou di domenica nel girone B di Serie D. Al Siboni (fischio d'inizio 14.30) si affrontano le due...

Prima contro prima, il miglior attacco contro la miglior difesa, Franchi contro Spampatti. Questo è Pro Piacenza-Pro Sesto, in assoluto il match clou di domenica nel girone B di Serie D. Al Siboni (fischio d'inizio 14.30) si affrontano le due regine del campionato, due formazioni accomunate solo dai punti in classifica (24 per entrambe) ma per il resto completamente diverse. Il Pro Piacenza di mister Franzini è una squadra evidentemente votata all'attacco e allo spettacolo, i rossoneri in questa prima parte di stagione hanno compiuto alcune rimonte clamorose e i fatti parlano da soli: con 27 gol all'attivo sono il miglior attacco insieme a quello dell'Inveruno e sono trascinati da quel satanasso di Stefano Franchi che fin qui ha già realizzato la bellezza di dieci reti. Dall'altra parte c'è una Pro Sesto che fa del rigore e della compattezza la sua arma migliore, i lombardi hanno subito solamente 6 gol in dodici partite, di cui quattro rimediati in una sola volta nella debacle di Lecco e sono guidati da Spampatti, che attualmente ha timbrato il cartellino undici volte sulle dodici reti totali segnate. Legge del calcio vuole che, quando si affrontano i due migliori reparti, la partita termini a reti inviolate, ma sarà difficile che questo avvenga domenica. Una sfida interessantissima che richiamerà al Siboni il pubblico delle grandi occasioni, tuttavia entrambe le squadre ci arrivano in un momento di flessione.

Il Pro Piacenza nelle ultime due partite di campionato con Lecco e Legnago ha raccolto un solo punto, a cui aggiungere la sconfitta maturata in Coppa Italia col Pontisola. La Pro Sesto non sta meglio: domenica scorsa ha vinto di misura (1-0) sull'Olginatese, però nelle ultime quattro sfide sono arrivate una vittoria, un pareggio e due sconfitte. In casa piacentina non ci sono grossi problemi di formazione, il tecnico Arnaldo Franzini sarà costretto a guidare la squadra da lontano a causa delle tre giornate di squalifica ma, a parte le assenze di Jakimovski e del lungodegente Melegari, per i rossoneri l'unico dubbio è legato alla convocazione di Delfanti. Il giocatore è in ripresa e potrebbe comunque andare in panchina. Per il resto Franzini si affiderà al solito collaudato undici col tridente offensivo formato da Matteassi alle spalle di Franchi e Piccolo.

Probabile formazione Pro Piacenza - Possibile che i rossoneri si presentino in campo con la classica formazione con Donnarumma ('95) in porta, in difesa Castellana ('95) a destra e Carminati ('93) a sinistra, coppia centrale formata da Colicchio e Rieti. A centrocampo spazio al trio titolare con Cazzamalli affiancato da Silva e Marmiroli ('94), in attacco Matteassi a inventare dietro alla collaudata coppia Franchi-Piccolo. Clicca qui per il turno completo di Serie D e la classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza-Pro Sesto: sfida che vale la vetta

SportPiacenza è in caricamento