rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Serie D

Pro Piacenza - Franzini: «C'è voglia di iniziare»

Trasmette serenità - tipica di chi è consapevole della propria forza e del proprio lavoro - e sicurezza il volto di Arnaldo Franzini. Il tecnico di Vernasca alla vigilia dell'esordio in campionato del suo Pro Piacenza (si gioca domenica al...

Trasmette serenità - tipica di chi è consapevole della propria forza e del proprio lavoro - e sicurezza il volto di Arnaldo Franzini. Il tecnico di Vernasca alla vigilia dell'esordio in campionato del suo Pro Piacenza (si gioca domenica al Siboni ore 15) contro l'Inveruno non è minimamente preoccupato anzi «c'è molta curiosità e voglia nel ricominciare la stagione». Sul fronte del campo le buone notizie sono rappresentate dai rientri di Piccolo e Silva, che nelle ultime uscite erano rimasti fermi in via precauzionale, mentre il problema sarà in difesa con Colicchio che deve scontare la squalifica rimediata nella passata stagione e questo costringerà Franzini a mescolare subito le carte. Difficile anche rivedere Piccolo dal 1', il giocatore sta bene ma non ha tutta la partita nelle gambe e dunque là davanti spazio a Delfanti insieme a Stefano Franchi.

SITUAZIONE - «C'è tensione, incertezza e curiosità per vedere a che punto siamo. Finora è andato tutto bene - spiega Arnaldo Franzini alla vigilia del match - la condizione non è al cento per cento perché così abbiamo impostato il lavoro il giorno del raduno e, a parte l'assenza di Colicchio per squalifica, rientrano Piccolo e Silva anche se tutti e due non avranno i 90' nelle gambe. C'è curiosità perché la squadra è sì stata confermata in gran blocco, tuttavia sono arrivati giocatori nuovi e voglio vedere come ci comporteremo con in palio i tre punti. La difesa? Non sono preoccupato per un reparto in particolare, nel caso di Salsomaggiore quando abbiamo subito quattro reti in amichevole era più una questione di squadra piuttosto che di un solo reparto. In generale però non sono assolutamente preoccupato».

MODULO - «Sono contento degli esperimenti fatti, la squadra ha assimilato bene la tattica e secondo me abbiamo tutte le caratteristiche per provare questo modulo nuovo. Domenica non l'abbiamo utilizzato - prosegue il tecnico - andrà in base all'avversario che affronteremo e alla nostra situazione; l'importante è aver lavorato bene in estate in modo continuo e omogeneo. Noi abbiamo bisogno di conferme da parte dei vecchi, che non sono mai scontate, e poi qualcosa in più dai giovani. Delfanti e Marmiroli hanno entusiasmo e si sono comportati bene nel precampionato, sicuramente saranno due piacevoli inserimenti ma come tutti i giocatori che abbiamo preso in estate».

TESTA A TESTA - «Sinceramente non vedo il testa e a testa tra noi e il Piacenza, almeno inizialmente. Il Pontisola ha recuperato Crotti (doveva andare alla Tritium, ndr) e hanno fatto più di 80 punti negli ultimi due campionati, poi c'è il Lecco, la Pro Sesto e infine qualche sorpresa salterà fuori. D'accordo che alla lunga la rosa completa potrà fare la differenza, ma davvero non penso che sarà una sfida solo tra Pro e Piacenza. L'anno scorso a noi nel periodo decisivo della stagione sono venute mancare alcune cose per colpa nostra e altre per colpa non nostra, ci vogliono tutte le componenti che lavorano nel modo giusto, è molto complicato vincere una serie D e ci sono mille aspetti che devono combaciare. Poi c'è il campo, l'anno scorso ci metteva in fondo alla classifica e invece nel corso del campionato ha detto che potevamo lottare al vertice. Dunque non limiterei la sfida solamente alle piacentine».

Probabile formazione Pro Piacenza - Squalificato Colicchio, probabile che Franzini scelga una formazione con Medioli ('95) in porta, difesa a quattro con Santi ('94) e Jakimovski sugli esterni, coppia centrale di difesa con Rieti e Melegari ('93). A centrocampo spazio a Cazzamalli con Silva e Marmiroli ('94), in attacco Matteassi farà da raccordo con i due centravanti Franchi e Delfanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza - Franzini: «C'è voglia di iniziare»

SportPiacenza è in caricamento