Questo sito contribuisce all'audience di

Pro - Franzini infuriato con l'arbitro. Le pagelle

Il volto di mister Arnaldo Franzini dice tutto. Il tecnico piacentino si presenta in sala stampa amareggiato e davvero contrariato per i torti arbitrali subiti. Certo i suoi ragazzi potevano gestire meglio gli ultimi, fatali, cinque minuti, ma...

Pro - Franzini infuriato con l'arbitro. Le pagelle - 1
Il volto di mister Arnaldo Franzini dice tutto. Il tecnico piacentino si presenta in sala stampa amareggiato e davvero contrariato per i torti arbitrali subiti. Certo i suoi ragazzi potevano gestire meglio gli ultimi, fatali, cinque minuti, ma, indubbiamente, il direttore di gara ha commesso errori grossolani che hanno condizionato l’andamento del match nella seconda frazione di gioco. “Meglio lasciar stare il comportamento dell’arbitro, se no inizio adesso e finisco domani mattina. Per un verso o per l’altro, ci troviamo continuamente penalizzati e non riusciamo a schierare gli stessi undici per due partite consecutive”. “Era una partita vinta, in pieno controllo” continua Franzini. “Siamo andati vicino anche al tre a zero. Nonostante l’espulsione di Marmiroli, abbiamo retto bene. Poi nei minuti finali, un po’ per colpa nostra e un po’ per colpa di altri, abbiamo perso i tre punti. Pazienza, teniamo stretto ciò che di buono abbiamo fatto oggi.” Da evidenziare certamente un ottimo primo tempo, in cui il Pro ha saputo condurre perfettamente il gioco: “Gran primo tempo è vero; ci siamo comportati egregiamente fino all’espulsione. Poi l’inferiorità numerica, il campo pesante, il fatto che avessimo speso tanto ci hanno messo in difficoltà. Il primo gol loro, poi, ci ha scosso. Ribadisco, non siamo stati gli unici a rovinare la partita.”

Mister, detto degli errori arbitrali e di quelli di squadra, perché nel primo tempo ha cambiato l’assetto tattico, passando a un 4-4-2, con Bignotti sulla linea dei centrocampisti? Il Pro stava andando bene.
“ Vedevo effettivamente un po’ di difficoltà ad accompagnare l’azione. Stavamo andando bene, però Piccolo era troppo solo là davanti. Passando a quattro centrocampisti e due attaccanti, abbiamo imposto il nostro gioco e fatto benissimo. Il gol del due a zero testimonia la concretizzazione di una manovra davvero efficace. Peccato davvero per il risultato, la prestazione, fino all’ultimo, è stata buona.”
Alberto Rossi

LE PAGELLE DI CATERINA BASSO

BALLERINI 6,5: non smentisce il fortunato debutto della scorsa settimana e, dopo il minimo impegno nel primo tempo, nel secondo è chiamato spesso a difendere la porta facendolo in modo abbastanza adeguato nonostante quest'anno abbia giocato pochi minuti.

FEHER 5,5: cerca di fare la sua parte, ma le difficoltà a favorire la costruzione del gioco si vede.

CARMINATI 6,5: fa parte dei fondamentali della difesa, bravo a sviluppare il gioco avanti ed è suo un bel calcio piazzato dal limite dell’area che per poco non entra nella porta avversaria.

RIETI 6: sicuramente la sua prestazione avrebbe potuto essere migliore e più allineata al suo standard, per questo prende solo la sufficienza.

SILVA 6: autore, nei primi minuti di gioco, di qualche imprecisione che uno come lui potrebbe evitare, in seguito ha fatto ha fatto il suo ma ben lontano dalle prestazioni a cui siamo abituati.

COLICCHIO 7,5: si è mosso bene in campo favorendo appoggi lunghi precisi, muovendosi avanti e ritornando con la solita dedizione. E’ sua l’opportunità di andare in vantaggio all’ottavo minuto di gioco con una punizione a giro uscita di poco e il primo gol su calcio di rigore.

MATTEASSI 7,5: insieme a Colicchio il migliore in campo, agile nel liberarsi dagli avversari, vede sempre l’opportunità. Tra le altre, bella l’azione nata al terzo minuto della ripresa quando serve palla a Silva e da lui a Bignotti che sfiora il gol. Dal 30’ st JAKIMOVSKY (sv).

CAZZAMALLI 6,5: anche se apparentemente non ha ripreso piena forma, ha lavorato bene sull’asse Colicchio-Matteassi. Peccato per aver mancato il gol all’undicesimo del primo tempo, il classico gol “quasi fatto”.

PICCOLO 7: voto pieno per aver giocato senza errori e con tecnica impareggiabile, dalla sua testa poteva nascere un gol ma è bravo Bonizzi a parare. Dal 25’ st DELFANTI 6+: cerca di entrare in partita portando un po’ di vitalità, ce la mette tutta per trovare il gol.

BIGNOTTI 7: è sempre sul pezzo, non si fa mancare le occasioni con grinta, sigla il secondo gol. Dal 45' st PESSAGNO: sv

MARMIROLI 6: primo tempo senza fronzoli e anche senza grandi cose poi arriva la doppia ammonizione forse mal valutata, fatto sta che saluta i compagni e li lascia, in un certo senso, nei guai.

FRANZINI 6: modulo adottato dopo l’espulsione a parte (meglio la difesa a cinque?), prende la sufficienza perché, nonostante ci siano tutte le ragioni, occorrono diplomazia e calma per non compromettere ciò che viene dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento