Questo sito contribuisce all'audience di

Per il Fiorenzuola sfida-salvezza a Bellaria

Mettersi subito alle spalle lo stop interno con l’Este. Questo l’obiettivo del Fiorenzuola in campo domenica a Bellaria. La prima delle tre partite in una settimana per l’undici di Mantelli, che mercoledì 12 novembre al Comunale sfiderà l’Abano e...

Per il Fiorenzuola sfida-salvezza a Bellaria - 1
Mettersi subito alle spalle lo stop interno con l’Este. Questo l’obiettivo del Fiorenzuola in campo domenica a Bellaria. La prima delle tre partite in una settimana per l’undici di Mantelli, che mercoledì 12 novembre al Comunale sfiderà l’Abano e domenica 16 novembre sarà di scena a Castelfranco Emilia. 
Dopo aver pareggiato a Fidenza (con l’uomo in meno per quasi tutto il secondo tempo) e lasciato i tre punti alla seconda in classifica, i rossoneri sfidano una compagine in piena crisi, che nelle ultime tre gare giocate non ha raccolto lo straccio di un punto. 
In classifica sono sei le lunghezze che dividono Fiorenzuola e Bellaria, ma l’esigua differenza, in termini di punti, che attualmente separa la zona play off da quella play out, deve mettere in guardia l’undici guidato da Alberto Mantelli, molto chiaro nel dopopartita con l’Este a ribadire che la prospettiva del Fiorenzuola deve continuare ad essere quella della salvezza. In quest’ottica non sono ammessi cali di tensione e nessuno deve sentirsi al sicuro prima del tempo. A Bellaria sarà soprattutto necessario un approccio alla partita diverso rispetto a quello esibito con l’Este. Servirà un Fiorenzuola subito combattivo e reattivo, non quello remissivo visto nei primi venti minuti della sfida con la seconda in classifica.
“Con l’Este abbiamo sbagliato solo i primi venti minuti – spiega il tecnico del Fiorenzuola – poi ho visto una squadra viva, che ha messo a lungo in difficoltà una delle favorite del girone. Abbiamo creato occasioni e se non avessimo regalato la punizione del 3-1 non so come sarebbe potuta finire la partita. Ora dobbiamo mettere grande attenzione e concentrazione per le tre partite che dobbiamo affrontare in una settimana. Tre partite molto importanti in ottica salvezza”. 
Si comincia con il Bellaria, che arriva da tre sconfitte consecutive.
“Mi aspetto un clima da battaglia. Loro hanno un gran bisogno di punti, ma anche noi non siamo certo nelle condizioni di concedere regali”.   
Per un’altra domenica Alberto Mantelli dovrà però rinunciare a Ettore Guglieri, che deve scontare il secondo dei due turni di squalifica rimediati con l’espulsione di Fidenza, e a Casisa, ammonito con l’Este e dunque squalificato, ma in fase difensiva il tecnico rossonero potrà contare sul prezioso rientro di Fogliazza. In partenza il tecnico del Fiorenzuola potrebbe puntare su Valizia tra i pali, Donati, Piva, Petrelli e Fogliazza in difesa, Mazzoni, Sessi e Pizzelli in mediana, con Pighi alle spalle di Franchi e uno tra Piccolo e Lucci.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento