menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Fiorenzuola sfida la Virtus Bergamo di Madonna - 1

Il Fiorenzuola sfida la Virtus Bergamo di Madonna - 1

Il Fiorenzuola sfida la Virtus Bergamo di Madonna

Seconda partita nel giro di tre giorni per il Fiorenzuola, in campo al Velodromo Pavesi (mercoledì 9 febbraio alle ore 14,30) per la delicatissima sfida-salvezza con la Virtus Bergamo dell’ex biancorosso (da giocatore e da tecnico) Armando...

Seconda partita nel giro di tre giorni per il Fiorenzuola, in campo al Velodromo Pavesi (mercoledì 9 febbraio alle ore 14,30) per la delicatissima sfida-salvezza con la Virtus Bergamo dell’ex biancorosso (da giocatore e da tecnico) Armando Madonna. Con il pareggio di Seregno, ottenuto ancora una volta nell’extra-time, i rossoneri hanno allungato la loro striscia senza sconfitte e sono a due punti dalla salvezza diretta. Ecco perché il confronto con la Virtus Bergamo potrebbe rivestire un’importanza vitale per il futuro del Fiorenzuola.
“Siamo in un buon momento – spiega il tecnico rossonero Alberto Mantelli – a Seregno abbiamo a mio avviso meritato il pareggio. Nel primo tempo abbiamo creato molto, ma non siamo riusciti a segnare, nel secondo abbiamo rischiato qualcosa, ma abbiamo tenuto e nel finale abbiamo pareggiato. La squadra, ancora una volta, ha dimostrato una gran carattere. Non si spiegherebbero altrimenti le nostre ripetute rimonte nei finali di partita”.
In che modo inquadriamo la partita con la Virtus Bergamo, che all’andata superaste in trasferta?
“Vincemmo 1-0, ma la Virtus Bergamo giocò una buonissima partita. Con Armando Madonna hanno inoltre trovato un tecnico di esperienza e valore. Arrivano dal successo ottenuto con il Sondrio e saranno dunque con il morale alle stelle. Mi aspetto una partita durissima, quasi un play out anticipato”.
Battendo la Virtus Bergamo il Fiorenzuola potrebbe trovarsi, dopo molto tempo, fuori dalla zona play out.

“Non mi interessa essere fuori dalla zona play out in questo momento. Mi interessa essere fuori quando conterà. In questa fase della stagione dobbiamo provare a risucchiare in zona play out quante più squadre possibile”.
Corso è l’unico indisponibile per Mantelli, mentre Fogliazza, non ancora al meglio, dovrebbe andare in panchina. In partenza il tecnico rossonero potrebbe puntare su Corradi tra i pali, Donati, Piva, Reggiani e Petrelli in difesa, Masseroni, Molinelli e Guglieri in mediana, con il rientrante Franchini alle spalle di Morga e Castagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento