menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Fiorenzuola cerca un'altra boccata di ossigeno - 1

Il Fiorenzuola cerca un'altra boccata di ossigeno - 1

Il Fiorenzuola cerca un'altra boccata di ossigeno

Dopo il brodino preso al Velodromo Pavesi con la Pergolettese, il Fiorenzuola prova a raccogliere qualcosa di più consistente a Venegono Superiore, a domicilio della matricola terribile Varesina. Una società che rappresenta un inno...

Dopo il brodino preso al Velodromo Pavesi con la Pergolettese, il Fiorenzuola prova a raccogliere qualcosa di più consistente a Venegono Superiore, a domicilio della matricola terribile Varesina. Una società che rappresenta un inno all'organizzazione e all'efficienza: nata nel 2010 dalla fusione tra Castiglione Olona e Venegono Superiore, la Varesina, nel giro di cinque stagioni, dalla Terza categoria è riuscita ad approdare in serie D. Un'impresa davvero straordinaria, che non si è fermata neppure nel campionato in corso: dopo tredici giornate, grazie ai diciotto punti raccolti, gli avversari odierni dei rossoneri si trovano a un passo dalla zona play-off. Nelle ultime tre giornate la Varesina ha però incassato altrettante sconfitte per mano di Grumellese, Bustese e Sondrio.
Il Fiorenzuola, da parte sua, manca all'appuntamento con la vittoria da oltre un mese, ovvero dalla partita in trasferta con la Virtus Bergamo del 10 ottobre e si trova a sette lunghezze dalla zona salvezza. Un margine senz'altro recuperabile, alla luce delle restanti 24 giornate di campionato. Ma occorre un rapido e deciso cambio di passo da parte dei rossoneri: “Non abbiamo alternative – spiega il tecnico del Fiorenzuola Alberto Mantelli – servono punti, senza badare all'estetica. Con la Pergolettese, pur non giocando una grande partita, con il carattere siamo riusciti a raccogliere un punto che considero fondamentale. Eravamo a terra, ma abbiamo avuto la forza di rialzarci. Il gruppo, come è accaduto negli anni scorsi, nei momenti difficili ha confermato di essere solido. Ora però dobbiamo insistere”.
La Varesina, da neopromossa, ha iniziato il campionato alla grande, ma arriva da tre sconfitte consecutive.
“Le dimensioni del terreno di gioco sono ridotte, dovremo cercare di adeguarci presto. In casa la Varesina ha battuto il Piacenza, mi sembra che solo questo risultato possa bastare per farci capire le difficoltà della partita che andremo a giocare”.

Rispetto a domenica scorsa Mantelli recupera, ma solo per la panchina, Morga, che potrebbe trovare spazio a gara iniziata, mentre restano fuori causa Corso, Kisaku e Orlandi.
In partenza dovrebbero scendere in campo Corradi tra i pali, Sereni, Fogliazza, Piva e Mameli in difesa, Masseroni, Sessi e Petrelli in mediana, con Guglieri e Volpe alle spalle di Girometta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento