menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mariano Guarnieri, direttore sportivo del Fiorenzuola-2

Mariano Guarnieri, direttore sportivo del Fiorenzuola-2

Guarnieri: «Il Fiorenzuola è cambiato nello spirito»

Con un incredibile finale di partita, dopo essere stato sotto e aver faticato per oltre ottanta minuti, il Fiorenzuola, battendo il Caravaggio, si è avvicinato ulteriormente alla zona-salvezza. Solo due punti separano attualmente i rossoneri dalla...

Con un incredibile finale di partita, dopo essere stato sotto e aver faticato per oltre ottanta minuti, il Fiorenzuola, battendo il Caravaggio, si è avvicinato ulteriormente alla zona-salvezza. Solo due punti separano attualmente i rossoneri dalla prima posizione utile per evitare i playout. La partita con il Caravaggio ha, da una lato confermato l’estremo equilibrio che regna nel girone (eccezion fatta per il Piacenza, che ormai viaggia a doppia velocità rispetto alle altre squadra), dall’altro il carattere del “nuovo” Fiorenzuola, quello uscito dal mercato di riparazione. Sono stati ancora una volta Castagna e Morga, due degli acquisti del mercato invernale, a mettere la firma sul sorpasso rossonero ai danni del Caravaggio.
Mariano Guarnieri, diesse del Fiorenzuola da oltre tre stagioni, mette a fuoco le ragioni della metamorfosi del gruppo allenato da Alberto Mantelli: “Rispetto alla prima parte della stagione – spiega il dirigente rossonero – è senza dubbio cambiato lo spirito della squadra. Nel mercato di riparazione sono arrivati giocatori importanti dal punto di vista tecnico, ma, soprattutto, dalla spiccata personalità. Gente abituata a soffrire, che non si arrende mai e poi mai”.
Con il Caravaggio, fino a sei minuti dal novantesimo, il Fiorenzuola era sotto.
“Non è stata certo una partita giocata bene da parte nostra. Ma spesso, in questo campionato, ci era capitato di giocare bene e di restare con un pungo di mosche. In questo momento della stagione, poi, contano solo i risultati e domenica abbiamo vinto”.
Quando le cose non andavano bene sei stato messo sotto accusa per il mercato estivo. E qualcuno parla già di un tuo futuro a Carpaneto, alla corte del presidente Rossetti.
“Per quanto riguarda il mercato estivo ho commesso degli errori evidenti e me ne sono assunto tutte le responsabilità, anche di fronte ai dirigenti. Del futuro, in questo momento, non me ne importa proprio nulla. Mi interessa solo arrivare alla salvezza con il Fiorenzuola, niente altro. Alla fine dell’anno parlerò con la società e vedremo che cosa fare”.

Raggiante Davide Castagna, che con il Caravaggio ha realizzato il quarto gol con la maglia rossonera, il decimo stagionale contando i sei realizzati con la Pro Sesto prima del trasferimento il Valdarda: “Sono felicissimo per il gol, ma soprattutto per il risultato. Nel caso di pareggio o sconfitta con il Caravaggio la salvezza diretta si sarebbe complicata. Invece siamo ancora in corsa”.

Vedendo il tuo rendimento con la maglia del Firoenzuola facciamo davvero fatica a capire come mai la Pro Sesto ti abbia lasciato partire.
“Purtroppo non avevo legato con l’allenatore. Ma ormai la Pro Sesto fa parte del passato, ora sono davvero molto felice di essere arrivato a Fiorenzuola”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento