rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Serie D

Goleada del Pro Piacenza: è campione d'Inverno

E' difficile trovare aggettivi per il Pro Piacenza, che sta vivendo un momento di forma entusiasmante e viaggia con sette punti di vantaggio sul gruppone formato da Piacenza, Pro Sesto, Pontisola e Inveruno (a cui potrebbe aggiungersi la...

E' difficile trovare aggettivi per il Pro Piacenza, che sta vivendo un momento di forma entusiasmante e viaggia con sette punti di vantaggio sul gruppone formato da Piacenza, Pro Sesto, Pontisola e Inveruno (a cui potrebbe aggiungersi la Castellana). E' difficile perché i rossoneri affrontavano, due settimane fa, una doppia trasferta con tutte le "diffide" da ripulire e l'emergenza maggiore era proprio per la partita di oggi a San Bonifacio, dove la squadra di Franzini si è presentata priva del cannoniere Franchi e della coppia centrale Rieti-Colicchio, tutti e tre squalificati. E cosa ne è uscito? Un 7 a 1 che non lascia molto spazio alla cronaca di una partita chiusa dopo venti minuti e permette al Pro di guadagnare - se mai ce ne fosse bisogno - un tassello importantissimo alla voce autostima: i rossoneri nelle ultime due trasferte, falcidiati dalle squalifiche, hanno conquistato sei punti, subito tre reti e ne hanno segnato sette. L'altra bella notizia del giorno è che finalmente anche il bomber Michele Piccolo si è sbloccato, era due mesi e mezzo che non segnava ma è riuscito a mettere il suo sigillo sul 7 a 1 di San Bonifacio.

Franzini (anche lui scontava l'ultimo dei tre turni di squalifica) deve fare i conti come detto con le numerose assenze, a partire dai due centrali di difesa Colicchio e Rieti per finire con il cannoniere Franchi; e manda così in campo la squadra pronosticata alla vigilia con Donnarumma in porta, linea di difesa "fantasia" con Castellana e Carminati sugli esterni e la coppia Silva-Jakimovski al centro. A metacampo spazio a Cazzamalli affiancato da Marmiroli e Pessagno, in attacco Bignotti e Matteassi a supporto di Piccolo. Nemmeno il tempo di respirare e il Pro Piacenza mette la partita in discesa nel giro di 12'. Pronti via e Piccolo recupera un prezioso pallone, assist in area con il contagiri dove irrompe Matteassi che al volo insacca l'1 a 0. Passano pochi minuti e i piacentini trovano il raddoppio con un eurogol di Cazzamalli che s'inventa un tiro al volo da venticinque metri che s'infila alle spalle di Montalenti (0-2). La Sambonifacese è alle corde ma nell'unica azione di rilievo riesce a riaprire, per un attimo, la partita con Mair che accorcia le distanze (1-2).

E' un fuoco di paglia però, perché il resto è tutto un crescendo del Pro Piacenza che chiude la questione già prima del té caldo. Al 20' arriva la terza rete che ristabilisce le distanze: corner di Cazzamalli e incornata di Pessagno che vale il 3 a 1. I ritmi a questo punto scendono, il Pro inizia a controllare agilmente la partita e la chiude prima del riposo con Bignotti: disimpegno maldestro della difesa di casa, Bignotti ruba un pallone nel cuore dell'area e trafigge il portiere della Sambonifacese per la quarta volta. Partita finita. La ripresa, infatti, è solamente di presenza con il Pro che fa poco o nulla per infierire sugli avversari, nonostante ciò alcune ripartenze dei rossoneri sono letali e dopo 20' di sonno tranquillo Carminati serve a Castellana un cioccolatino da scartare: colpo di testa preciso in area e quinto gol. La Sambonifacese cerca di rendere meno pesante il passivo, tuttavia così facendo presta il fianco ai piacentini che a 10' dalla fine trovano la rete di Piccolo, bravissimo a sfruttare un tapin da distanza ravvicinata. Il settimo sigillo arriva nel finale e porta la firma di Santi. Tutto qui, partita che dura in sostanza un tempo e Pro Piacenza che sorride per i sei punti ottenuti tra Mapello e San Bonifacio e il +7 in classifica che gli regala il titolo di campione d'Inverno con due turni d'anticipo.

Sambonifacese-ProPiacenza 1-7
Primo tempo: 1-4


SAMBONIFACESE: Montalenti, Capelli (Maggio 3° st), Montresor, Zanga, Frank, Stankovic, Zimmerhofer, Ratti, Mair, Padoan (Targon 40° st), Castagnaro (Magro 35° st). (Righetti, Danoso, Pirar, Faroni, Zagari). Allenatore Sig. Magoni

PRO PIACENZA: Donnarumma, Castellana (Santi 30° st), Carminati (Feher 21° st), Jakimovsky, Marmiroli, Silva, Matteassi, Cazzamalli (Cortesi 14° st), Piccolo, Bignotti, Pessagno. (Medioli, Pasaro, Najdenov, Delfanti, Antonio Mawa, Ballerini). Allenatore Sig. Campese

RETI: Matteassi (Pro) 3° pt, Cazzamalli (Pro) 9° pt, Mair (Sam) 13° pt, Pessagno (Pro) 19° pt, Bignotti (Pro) 43° pt, Castellana (Pro) 2° st, Piccolo (Pro) 32° st, Santi (Pro) 42° st

ARBITRO: Sig. Manuel Volpi di Arezzo (Sigg.ri Luca Sarsano di Milano e Maurizio Cartaino di Pavia)

AMMONITI: Capelli e Stankovic (Sam) - Matteassi (Pro)

ESPULSI: Stankovic (Sam) 29° st

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goleada del Pro Piacenza: è campione d'Inverno

SportPiacenza è in caricamento