menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fiorenzuola-Thermal 1-1: a Piccolo risponde Rocco - 1

Fiorenzuola-Thermal 1-1: a Piccolo risponde Rocco - 1

Fiorenzuola-Thermal 1-1: a Piccolo risponde Rocco

Mezzora di grande Fiorenzuola, poi soprattutto Thermal Abano. Finisce in parità il ritorno in serie D dei rossoneri: a Piccolo risponde poco prima del riposo Rocco, mentre nella ripresa l’undici di Mantelli fatica a ritrovare il bandolo della...

Mezzora di grande Fiorenzuola, poi soprattutto Thermal Abano. Finisce in parità il ritorno in serie D dei rossoneri: a Piccolo risponde poco prima del riposo Rocco, mentre nella ripresa l’undici di Mantelli fatica a ritrovare il bandolo della matassa e rischia grosso. Nel finale, con l’ingresso di Franchi, il Fiorenzuola torna a pungere, ma Guglieri fallisce la palla della vittoria. A conti fatti l’1-1 rispecchia in modo onesto l’andamento della partita. Dopo l’avvio promettente, i rossoneri si spengono, mentre il Thermal Abano esce alla distanza e merita fino in fondo il punto conquistato al Comunale. Nell’undici di Mantelli brillano il giovane Pighi (che però cala alla distanza), l’instancabile Guglieri e Piccolo, mentre faticano un po’ tutti quelli del pacchetto arretrato: i giovani Ratti e Legrenzi spingono poco e difendono a fatica, e gli stessi Piva e Petrelli hanno vissuto giorni migliori. Altre cose sono da rivedere, ma ci sembra logico avere un po’ di pazienza e concedere credito e fiducia a un gruppo che, nella passata stagione, ha non ne ha sbagliata una.
Nel Fiorenzuola Vaccari non è disponibile, mentre Franchi, alle prese con la pubalgia, va in panchina. In partenza Mantelli sceglie Valizia (’95) tra i pali, Ratti (’95) e Legrenzi (’94) esterni bassi, Piva e Petrelli centrali difensivi, Pighi (’97), Sessi e Guglieri in mediana, con Casisa alle spalle di Lucci e Piccolo, i due attaccanti. Il Thermal Abano replica con quattro difensori, tre centrocampisti e tre attaccanti.
La prima palla buona è per il Fiorenzuola, ma Piccolo, liberatosi in area ospite, da buona posizione gira di testa sul fondo. Mentre dall’altra parte il Thermal protesta (assai timidamente) per un contatto tra Piva e il possente Sabbion, ma il direttore di gara, ben appostato, fa segno di proseguire. Poi è Casisa che prova ad approfittare del tocco maldestro di Sadocco, la girata del numero sette del Fiorenzuola è però sballata.
Poco prima del quarto d’ora ecco il vantaggio del Fiorenzuola con Piccolo: da applausi il traversone di Pighi, impeccabile il colpo di testa del bomber rossonero, che bacia il palo e finisce alle spalle di Merlano. Passano cinque minuti e gli ospiti provano la replica dalla distanza con Sabbion, ma Valizia è attento. Per qualche minuto la gara si addormenta, nel finale il Thermal Abano prova a spingere: prima Rocco sfiora il palo alla destra di Valizia, quindi, poco dopo, il numero undici veneto fa secco Valizia con un gran destro dai venti metri.
Anche l’avvio della ripresa è ad appannaggio dell’undici ospite, con Rocco sempre scatenato. Mentre i rossoneri di Mantelli sembrano essersi smarriti. Manca la lucidità nella costruzione della manovra e in fase offensiva c’è poco da vedere.
Il Fiorenzuola si scuote poco oltre il quarto d’ora: sull’angolo calciato da Lucci Casisa costringe il numero uno ospite al salvataggio con l’aiuto della traversa. Dall’altra parte Cacurio, dopo un fallo non fischiato su Piva, fugge in contropiede e serve al neo entrato Lucon una palla che chiede solo di essere spinta in fondo al sacco: incredibilmente il numero venti ospite calcia a lato. Quando mancano meno di venti minuti al 90’ Mantelli gioca la carta-Franchi, che va a prendere il posto di Lucci. Nel finale il Thermal Abano sfiora ancora il vantaggio con un destro di Lucon deviato con la schiena da Petrelli: Valizia sarebbe fuori causa, ma la palla sfila sul fondo. Dall’altra parte Piccolo imbecca Franchi, il tocco volante del numero diciotto rossonero sembra destinato in fondo al sacco, Merlano si supera ed evita il peggio. Nei minuti di recupero è pregevolissima la combinazione tra Piccolo, Franchi e Guglieri: quest’ultimo si presente solo di fronte a Merlano, che resta in piedi fino all’ultimo e ha buon gioco a neutralizzare il debole sinistro dell’ex Piacenza. E dunque finisce 1-1.


Fiorenzuola-Thermal Abano 1-1
Fiorenzuola: Valizia 6, Ratti 5, Legrenzi 5, Petrelli 5,5, Piva 5,5, Pighi 6,5 (59’ Masseroni sv), Casisa 6 (81’ Fogliazza sv), Sessi 6, Piccolo 7, Lucci 5,5 (73’ Franchi 6), Guglieri 7. All. Mantelli 6
Thermal Abano: Merlano 7,5, Montin 6, Macolino 5,5 (66’ Lucon 5), Strussiat 6, Sadotto 6,5, Banzato 6, Cacurio 7, Antonello 6,5, Sabbion 6 (78’ Pitasi), Raffa 6,5, Rocco 7,5. All. Bisioli 6,5
Arbitro: Battistelli (Spreafico-Spena) 6

Note: giornata calda, terreno in perfette condizioni, spettatori 300 circa. Prima dell’inizio il Fiorenzuola è stato premiato dal rappresentante provinciale della Figc Luigi Pelò per la vittoria del campionato di Eccellenza 2013-2014. Mentre la formazione Juniores rossonera è stata premiata con la Coppa Disciplina 2013-2014. Ammoniti Banzato (TA), Lucci (F), Lucon (TA). Angoli 5-2
Reti: 14’ Piccolo (F), 42’ Rocco (F)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento