Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola, Guarnieri ricuce con Mantelli: "Tutto chiarito"

Dopo quattro anni in rossonero, anche il diesse Mariano Guarnieri ha dunque lasciato il Fiorenzuola. Troppo forte la delusione per il ritorno in Eccellenza del dirigente che, insieme all’ormai ex tecnico Alberto Mantelli, prima aveva riportato il...

Fiorenzuola, Guarnieri ricuce con Mantelli: "Tutto chiarito" - 1
Dopo quattro anni in rossonero, anche il diesse Mariano Guarnieri ha dunque lasciato il Fiorenzuola. Troppo forte la delusione per il ritorno in Eccellenza del dirigente che, insieme all’ormai ex tecnico Alberto Mantelli, prima aveva riportato il Fiorenzuola in serie D e poi aveva sfiorato i play off. Una stagione come quella appena trascorsa lascia scorie pesanti, che solo il tempo consente di smaltire, per cui Mariano Guarnieri potrebbe anche decidere, nonostante le offerte certo non manchino, di prendersi un anno sabbatico lontano dal calcio: “Questa è un’ipotesi – ammette il diretto interessato – ma potrebbe anche essere che, tra qualche settimana, la passione per questo sport abbia la meglio e decida di tuffarmi in un’altra avventura”.
Cosa ti hanno lasciato questi quattro anni vissuti a Fiorenzuola?
“Tante soddisfazioni legate agli straordinari risultati ottenuti nei primi tre anni, tanti legami forti con i dirigenti del Fiorenzuola, con i giocatori e con lo staff tecnico, e una grande amarezza per quanto accaduto nell’ultima stagione”.
C’è stata anche una coda polemica con mister Mantelli per una tua intervista.
“Mi spiace aver letto quelle dichiarazioni al vetriolo di mister Mantelli. Io nell’intervista in questione non avevo mai detto di stupirmi che non si fosse dimesso l’allenatore, ma solo che, dopo un'annata così negativa, sarebbe stato corretto che la società ci lasciasse a casa tutti. Non sono mai scappato di fronte alle responsabilità e ho lasciato solo quando la retrocessione è stata matematica. Mi sembrava un atto doveroso, dopo aver sbagliato tutto quest'anno. A volte ci vuole coraggio anche a lasciare una società come il Fiorenzuola, una realtà rara, se non unica, nel panorama dei dilettanti. Però con Mantelli ci siamo parlati e abbiamo chiarito tutto: lui per me sarà sempre quello del record di punti in Eccellenza e un anno negativo non cancella quanto di buono fatto prima”.
A tuo avviso che cosa non ha funzionato in questa stagione?
“Un po’ tutto, però alla base di una stagione a tal punto negativa c’è soprattutto il fatto di non essere riusciti a creare un gruppo coeso che remasse dalla stessa parte. Eravamo partiti per un campionato di vertice, ci siamo trovati a dover lottare per la salvezza e non eravamo preparati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento