Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola-Castelvetro 2-1, rimonta firmata da Pessagno

Una doppietta di Pessagno regala al Fiorenzuola il passaggio al primo turno di Coppa Italia: domenica 28 agosto i rossoneri sfideranno in trasferta il Lentigione. La prima uscita ufficiale dei rossoneri guidati dal nuovo tecnico Francesco Salmi è...

Fiorenzuola-Castelvetro 2-1, rimonta firmata da Pessagno - 1
Una doppietta di Pessagno regala al Fiorenzuola il passaggio al primo turno di Coppa Italia: domenica 28 agosto i rossoneri sfideranno in trasferta il Lentigione. La prima uscita ufficiale dei rossoneri guidati dal nuovo tecnico Francesco Salmi è una logica alternanza di buone cose e di altre meno buone. Inevitabile quando si è al 21 di agosto e tantissime sono le novità, a partire dalla guida tecnica. Dopo un primo tempo equilibrato, con buone giocate da una parte e dall’altra, ma chiuso con il vantaggio ospite firmato da Boilini poco prima del riposo, al quarto d'ora della ripresa arriva l’episodio che cambia le sorti del match: Galassi colpisce Napoli nella propria area con la palla lontana, il direttore di gara, su indicazione del collaboratore posto sotto la gradinata, caccia il difensore del Castelvetro e concede il rigore al Fiorenzuola. Mezgour dal dischetto coglie il palo, ma Pessagno ribadisce subito in rete, mentre Boilini protesta, incassa il secondo giallo e lascia i suoi in nove. Lo stesso Pessagno, a sette minuti dal novantesimo, porta avanti il Fiorenzuola, che però con la doppia superiorità fatica terribilmente nella gestione della partita e nel finale, dopo l’espulsione di Guglieri, rischia il 2-2. Bene dunque il passaggio del turno e le trame disegnate dai rossoneri nel primo tempo, da rivedere la ripresa, quando la lucidità è venuta meno, nonostante i due gol di Pessagno.

In partenza il tecnico del Fiorenzuola punta su Vagge tra i pali, Petrelli, Pizza, Reggiani e Guglieri in difesa, Bouhali, Barbieri e Pessagno in mediana, con Fany alle spalle di Napoli (ex di turno) e Mezgour. Il Castelvetro replica con quattro difensori, quattro centrocampisti, un trequartista e due attaccanti, gli esperti Cozzolino e Greco. Dopo 7’ minuti la prima verticalizzazione rossonera alla velocità della luce: scambiano Fany, Napoli e Mezgour, il cui assist per Fany viene intercettato da Tabaglio. Dall’altra parte c’è una buona palla per Greco, che prima perde il tempo per la conclusione, quindi tocca per l’accorrente Boilini, che però rimedia solo un giallo per simulazione. Poco prima della mezz’ora la palla buona capita a Galassi, che non sfrutta il traversone perfetto di Greco, sul cambio di fronte è il Fiorenzuola a sfiorare il vantaggio: impeccabile l’imbeccata di Bouhali per Napoli, il cui colpo di testa è però alto sopra la traversa. La gara resta piacevole e quando Mezgour dà una saggio della sua straripante potenza, serve la gran parata di Tabaglio per evitare il gol rossonero. Il Castelvetro replica quasi subito e Vagge è provvidenziale a chiudere su Cozzolino. Lo stesso Cozzolino di lì a poco, approfittando dello spazio concesso da Reggiani, imbecca Boilini sul secondo palo e il numero uno del Fiorenzuola, questa volta, deve alzare bandiera bianca. Al quarto d’ora della ripresa la doppia espulsione per gli ospiti e l’1-1 del Fiorenzuola con Pessagno. Dopo qualche minuto di inspiegabile difficoltà, considerata la doppia superiorità numerica, il Fiorenzuola torna a farsi pericoloso: splendido il colpo di testa di Pessagno (ancora lui!), ma la traversa dice di no all’ex Carpaneto; capitan Petrelli ci prova sulla respinta, ma non trova la porta. Ma il vantaggio rossonero è solo rimandato: all’83’ Mezgour lavora un buona pallone sulla destra e tocca per Petrelli, il cui traversone al bacio cade giusto sulla testa del solito Pessagno, che infila Tabaglio per la doppietta personale. A due minuti dal novantesimo c’è un rosso diretto anche Guglieri, per un fallo su Mandelli. Nel finale, nonostante l’uomo in più, il Fiorenzuola rischia troppo e per poco Bagatti non trova il 2-2.

Fiorenzuola 2
Castelvetro 1
Fiorenzuola: Vagge 6, Petrelli 7, Guglieri 5,5, 6, Pizza 6, Reggiani 5,5, Mezgour 6,5, Pessagno 8, Fany 6 (72’ Storchi sv), Bouhali 6,5 (81’ Scarpato) sv), Napoli 6 (70’ Pezzi sv). All. Salmi 6
Castelvetro: Tabaglio 6, Galassi 4, Laruccia 6, Spezzani 5,5 (80’ Mandelli sv), Farina 6, Serra 6, Boilini 6,5, Covili 7, Bagatti 6,5, G. Cozzolino 6 (62’ S. Cozzolino sv), Greco 6 (62’ Vernia sv). All. Serpini 6
Arbitro: Maninetti di Lovere (De Ambrosis-Simeone)
Note: giornata calda, terreno in ottime condizioni, spettatori 400 circa. Espulsi Galassi (C) per fallo violento, Boilini (C) per doppia ammonizione e Guglieri (F) per fallo violento. Ammonito Reggiani (F)
Reti: 40’ Boilini (C), 60’ e 83’ Pessagno (F)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento