menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppa Italia: Il Fiorenzuola passa a Fidenza

Un’ora in scioltezza e mezzora di sofferenza. Alla fine, però, il Fiorenzuola fa suo il primo appuntamento ufficiale della stagione, il derby con il Fidenza. Una doppietta di Franchi e un gol di Lucci sembrano chiudere la pratica nei primi...

Un’ora in scioltezza e mezzora di sofferenza. Alla fine, però, il Fiorenzuola fa suo il primo appuntamento ufficiale della stagione, il derby con il Fidenza. Una doppietta di Franchi e un gol di Lucci sembrano chiudere la pratica nei primi cinquanta minuti, ma quando il direttore di gara non vede un clamoroso fallo su Piva e Formuso, che sul proseguo dell’azione si guadagna e trasforma il rigore dell’1-3 (con Petrelli espulso per fallo da ultimo uomo), il Fidenza torna in partita e mette alle corde l’undici di Mantelli. I rossoneri soffrono, ma tengono botta grazie anche a due super interventi di Valizia e guadagnano con pieno l’accesso al primo turno di Coppa Italia.

Giusto così, perché in parità numerica si è visto un abisso tra le due squadre. Il Fiorenzuola, con Lucci e Franchi sempre devastanti, sembra ancora volare sull’onda dell’entusiasmo della promozione, mentre il Fidenza solo nel finale ha dato qualche timido segnale di vita. In partenza Mantelli punta su Valizia tra i pali, Ratti, Piva, Petrelli e Donati in difesa, Pighi (classe 1997!), Sessi e Guglieri in mediana, con Casisa alle spalle di Lucci e Franchi, mentre Piccolo, non ancora al top, va in panchina. Al consueto 4-3-1-2 proposto da Mantelli il collega Montanini replica con un lineare 4-4-2, che però imbarca subito acqua. Ci mette infatti meno di un minuto il Fiorenzuola a passare: Sessi prima prova la conclusione dalla distanza, quindi raccoglie la respinta corta della retroguardia fidentina e serve alla perfezione Franchi, che non ha difficoltà a infilare De Angelis. I padroni di casa provano a replicare con Gilioli, ma Valizia è attento. Anche quando viene sollecitato da Grillo, il numero uno del Fiorenzuola si fa trovare pronto. Sul cambio di fronte ecco però il micidiale raddoppio del Fiorenzuola, confezionato da Franchi e Lucci: impeccabile l’assist dell’autore del vantaggio rossonero, il “gemello” evita De Angelis e deposita la palla nella porta rimasta vuota. La ripresa si apre con Guglieri che viene toccato in modo ingenuo da Molinari: rigore evidente anche se evitabile, Franchi va sul dischetto e non sbaglia.

La gara sembra in archivio, ma qualche minuto dopo il direttore di gara non vede un fallo di Formuso ai danni di Piva. L’attaccante bianconero prosegue e viene steso da Petrelli all’interno dei sedici metri rossoneri: rigore (giusto) per il Fidenza ed espulsione per il numero quattro del Fiorenzuola. Lo stesso Formuso, dopo l’ingresso di Fogliazza per Casisa, va sul dischetto e batte Valizia. Da questo momento inizia un’altra partita: il Fidenza spinge forte, mentre il Fiorenzuola arretra. Ecco dunque che sale in cattedra Valizia, prodigioso al 68’, quando toglie dall’incrocio dei pali la splendida punizione di Martinez e decisivo nel finale di partita quando lo stesso Martinez colpisce a botta quasi sicura.

Fidenza-Fiorenzuola 1-3
Fidenza: De Angelis 6, Mainardi 5 (75’Ferrari sv), Davini 5 (50’ Messineo 6), Molinari 5, Bersanelli 5,5, Martinez 7, Bandaogo 5,5, Grillo 6, Delporto 5,5 (50’ Bastoni 5,5), Gilioli 5,5, Formuso 6,5. All. Montanini 5
Fiorenzuola: Valizia 8, Ratti 6, Donati 6 (65’ Mazzoni 6), Petrelli 6,5, Piva 6,5, Pighi 6,5, Casisa 6 (60’ Fogliazza 6), Sessi 6,5, Franchi 7,5 (74’ Piccolo sv), Lucci 7, Guglieri 7. All. Mantelli 7
Arbitro: Colinucci di Cesena (Calapai-Saccone) 4,5

Note: giornata calda, ma non afosa. Spettatori 200 circa. Ammoniti Fogliazza (Fio), Pighi (Fio), Ferrari (Fid). Espulso Petrelli (Fio).
Reti: 1’ e 48’ rig. Franchi (Fio), 25’ Lucci (Fio), 58’ rig. Formuso (Fid)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento