rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Serie C

Tabbiani: «Non guardiamo la classifica». Pagelle, Cremonesi il migliore

Il tecnico rossonero: «Puntavamo a vincere e i ragazzi hanno dimostrato di volerlo fare»

Mister Tabbiani analizza la partita con la Pro Sesto ripercorrendo la gara dei rossoneri sia sul versante delle azioni offensive create sia per il rammarico di non aver capitalizzato il vantaggio territoriale pur celebrando la prestazione. «Dobbiamo essere bravi ad analizzare le cose nel modo giusto: volevamo vincere e in campo i ragazzi hanno dimostrato di volerlo fare. Abbiamo giocato particolarmente nella metà campo degli avversari costruendo diverse palle gol, ne abbiamo concesse anche due agli avversari. Abbiamo alzato il minutaggio dell’intensità. Il rigore? Ci sta sbagliare, non dobbiamo guardare nessun tipo di classifica».

LE PAGELLE

Sorzi 6: sfodera soltanto una parata nel finale di gara, per il resto è decisamente poco impegnato

Sussi 6: poche concessioni alle iniziative avversarie sulla destra

Potop 5,5: rischia tantissimo nel cuore del primo tempo quando non chiude su Bruschi: una sola sbavatura che poteva costare cara (dal 73’ Bondioli 6,5: s’immola sull’ultimo contropiede della partita)

Cremonesi 7: mette alcune toppe che si rivelano importanti per tutta la retroguardia. In una gara difficile ne esce tra i migliori

Maffei 6,5: impiegato sin dal primo minuto all’esordio in rossonero si trova a suo agio sulla sinistra dove agisce con grande intelligenza

Di Gesù 6,5: prosegue sulla stessa falsariga della partita di Meda con tanta corsa ed altrettanto impegno. Qualche spunto anche in avanti

Nelli 5,5: troppo morbido in alcune occasioni, frettoloso in altre. Il suo apporto in mediana si sente poco (dal 60’ Stronati 5,5: mezz’ora senza trovare la quadra in mezzo)

Oneto 6: si posiziona come mezz’ala a sinistra offrendo sostanza e soprattutto costanza, esce al quarto d’ora della ripresa (dal 60’ Mora 5,5: esordio in rossonero per il centrocampista, si perde nel traffico)

Anelli 6: in avanti potrebbe essere più incisivo ma resta comunque piuttosto generoso quando serve ripiegare (dal 60’ D’Amico 5,5: un palo che poteva essere molto molto di più)

Ceravolo 4,5: nel primo tempo va in gol ma è in posizione di fuorigioco, nella ripresa conquista ma calcia altissimo un rigore (dal 79’ Alberti sv: troppo poco tempo per incidere)

Morello 5,5: lo si rivede dal primo minuto dopo una lunga assenza che si era fatta sentire. Ancora lontano dalla migliore condizione

All. Tabbiani 6: in campo subito Maffei che risponde con una buona prova. Lo spirito è giusto nonostante la posta in palio decisamente pesante ma manca il colpo che potrebbe cambiare le carte della partita e, in parte, della classifica che resta deficitaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabbiani: «Non guardiamo la classifica». Pagelle, Cremonesi il migliore

SportPiacenza è in caricamento