rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Serie C

Il Piacenza calcio: «Rinunciamo alla gestione dello stadio Garilli»

Nota ufficiale della società biancorossa: disponibili a un passo indietro per favorire l'utilizzo anche del Pro Piacenza, ma solo se le condizioni economiche saranno uguali per entrambe le squadre

Come prevedibile sta suscitando un vespaio di polemiche il mancato accordo fra Piacenza (gestore dell'impianto) e Pro Piacenza per l'utilizzo dello stadio Garilli in occasione delle gare ufficiali di Coppa Italia e di Serie C. Dopo la notizia, trapelata nei giorni scorsi, che la società rossonera potrebbe emigrare per trovare spazio, perché reputa eccessiva la richiesta di affitto dei biancorossi (si parla di 7mila euro a partita), i vertici di via Gorra hanno emanato oggi un comunicato in cui si dicono disponibili a rinunciare alla gestione del Garilli per risolvere il problema.

Questo il comunicato ufficiale del Piacenza calcio

Il Piacenza Calcio 1919 comunica di aver informato il Comune di Piacenza che rinuncerà ai propri diritti per la gestione e l’utilizzo in esclusiva dello stadio Comunale L. Garilli - anche se legittimamente acquisiti a seguito di aggiudicazione di bando pubblico - al fine di consentire alla seconda realtà calcistica professionistica piacentina, il Pro Piacenza, di trovare una soluzione per la stagione sportiva consona alla categoria che meritatamente occupa. Resta inteso che detta rinuncia è condizionata alla previa concessione dell’utilizzo dell’impianto sportivo al Piacenza Calcio 1919 e alla società A.S. Pro Piacenza 1919 s.r.l. Unipersonale - alle medesime condizioni economiche per ciascuna società - da stabilirsi in un incontro ufficiale con il Comune di Piacenza alla presenza delle due società professionistiche interessate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piacenza calcio: «Rinunciamo alla gestione dello stadio Garilli»

SportPiacenza è in caricamento