rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Serie C

Serie C - Matteassi fa le carte a Piacenza e Fiorenzuola. «Cesarini giocatore top, Tabbiani farà strada»

Biancorossi in campo a Crema sabato sera, rossoneri all'esordio contro la Fermana domenica. L'ex ds del Piace, che vive a Vigolzone, è in attesa di una chiamata da qualche club e ne approfitta per aggiornarsi, studiare e fare il papà.

Il calcio è un mondo strano. Succede anche che un direttore sportivo navigato ed esperto come Luca Matteassi sia stato costretto a guardare il calciomercato dalla spiaggia come spettatore. «Non è stato malaccio dai - ci dice ridendo - mi sono goduto un po’ di vacanze, non lo facevo da anni, e poi ho fatto il papà quindi non mi lamento».
Prima il Piacenza, dove tuttora vive, con cui ha sfiorato la promozione in B. Poi due piazze ambiziose come Modena e Pescara, dove invece è rimasto vittima dei cambi societari. «Il calcio è così - aggiunge - proprietà nuova, dirigenti nuovi. Fa parte del gioco».
Dalla sua Vigolzone ora osserva e attende, noi ne approfittiamo per una veloce carrellata sulla Serie C che inizia oggi.

Partiamo dal tuo Piacenza. Cosa ci dobbiamo aspettare?
«Premetto che è impossibile fare una previsione oggi su come andrà il campionato, magari tra qualche mese avremo le idee più chiare, adesso è presto. Detto ciò, il Piacenza ha mantenuto un’ossatura inserendo poi un numero considerevole di giovani e ha un allenatore esordiente in categoria. Quindi per certi versi molte cose sono tutte da scoprire ma, ripeto, dare un giudizio ora sarebbe prematuro».

E il Fiorenzuola?
«Il Fiore parte con due vantaggi, la certezza di Tabbiani in panchina e il fatto di aver cambiato poco. Anche qui sono stati inseriti alcuni giovani ma l’idea ricalca il solco dell’ultimo periodo e il gruppo si conosce da tempo».

Un nome per il Piacenza?
«Punto su Cesarini. Se riesce ad evitare alcuni cali e distrazioni, come accaduto nelle ultime giornate del campionato scorso, può essere l’uomo decisivo per cambiare i biancorossi. E’ forte e per la Serie C è un gran bel lusso. Cesarini è un giocatore molto importante per la categoria».

E uno del Fiorenzuola?
«Dico Tabbiani. Non nascondo che per me è un grande, è un allenatore che mi piace davvero tantissimo e sono convinto che farà strada nel calcio. Per il resto la forza del Fiorenzuola è sempre stata il gruppo e non i singoli giocatori, anche qui gran merito va a Tabbiani».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C - Matteassi fa le carte a Piacenza e Fiorenzuola. «Cesarini giocatore top, Tabbiani farà strada»

SportPiacenza è in caricamento