Questo sito contribuisce all'audience di

Serie C - Io speriamo che me la Cavo. Finirà l'ennesima estate di passioni? Serve far rispettare le regole

La Serie C ancora una volta subisce le decisioni delle categorie superiori, ma in fatto di regole occorre intervenire perché anche questa estate se ne sono viste di tutte i colori. Gravina comunque assicura che tra il 16 e il 19 settembre si disputerà la prima giornata

Nel finale di una celebre pellicola di Lina Wertmüller, il maestro Sperelli riceve un tema dall’alunno Raffaele. “Io speriamo che me la cavo”: il componimento si chiudeva con questa frase. Una frase che donava così il titolo al film e che potrebbe essere spesa anche per descrivere la serie C italiana.
Difficile sintetizzare meglio la situazione che si vive nella terza serie, un campionato che cambia nome ma non perde certo il vizio di vedere ogni anno club in bilico tra iscrizioni, fideiussioni e spettri di fallimento. Una stagione può segnare non solo l’inizio e la fine di un campionato ma anche il tramonto di una squadra, di una società, di una storia. I libri contabili che talvolta finiscono in tribunale. Fine dei giochi.

L’amore incondizionato per il “pallone” ed un pizzico di follia: ogni presidente di una squadra di serie C dispone – in percentuali variabili – di entrambi questi tratti distintivi. Perché pensare di guadagnare con il calcio di provincia è ormai un’utopia. Se si guarda al dato di affluenza nella stagione 2017/18 la media parla di 1767 spettatori a partita: dai 9454 per le partite casalinghe del Livorno ai 347 dell’Arzachena. Il Piacenza raggiunge un dato di poco superiore alla media con 1831 spettatori, il Pro tocca quota 450 (emblematico come la massima affluenza si tocchi nella stracittadina per entrambe le compagini). Piazze ancora calde, altre tiepide, altre ancora dove si fatica a riempire anche solo un settore. E se la visibilità è scarsa gli sponsor di certo non abbondano. Anzi, si dileguano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento