rotate-mobile
Serie C

Serie C - Il Fiorenzuola si fa rimontare dal Padova (1-1). Un pareggio che vale i playout. Le pagelle

I rossoneri trovano il vantaggio con Ceravolo prima del riposo, poi i veneti rimangono in dieci uomini ma trovano comunque il pari con Delli Carri. La squadra di Tabbiani a 90' dal termine della regular season dovrà giocare gli spareggi, molto probabilmente contro il Novara

Il Fiorenzuola incassa soltanto un punto in quella che doveva e poteva essere una partita da bottino pieno per accorciare le distanze nella zona bollente della classifica. A fine gara c’è una certezza: il campionato dei rossoneri proseguirà ai play-out con i novanta minuti in casa del Novara (che tra Coppa Italia e campionato ha sempre vinto con i rossoneri) che disegneranno l’incrocio che determinerà chi abbandonerà la categoria insieme all’Alessandria. È Ceravolo a sbloccare la gara nel primo tempo di fronte ad un Padova tutt’altro che arrendevole. La ripresa sembra prendere un’ottima piega con il rosso di Liguori ma il Fiorenzuola fatica a trovare la profondità nonostante l’uomo in più, subisce il pareggio e quando arriva vicino al 2-1 trova Perrotta a salvare sulla linea. Il Fiorenzuola è ora a quota 38 con due punti in meno del Novara e quattro lunghezze di distanza dalla Pergolettese che all’ultima giornata giocherà una partita ben più abbordabile con una Giana certa della sua partecipazione ai playoff.

Un’azione per parte nel primo quarto d’ora di gara: il Padova prova a sfruttare un calcio di punizione dai venti metri con Valente che supera la barriera ma trova la respinta in angolo di Sorzi, per il Fiorenzuola bello lo scambio tra Ceravolo e Oneto in area con il centrocampista a calciare da due passi dalla porta e Delli Carri a chiudere in corner.
Superati i quindici minuti gli ospiti bussano in avanti in due occasioni: prima è Dezi a raccogliere il suggerimento di Villa e a calciare di prima intenzione dal limite poi è Cretella che gira al volo con Sorzi attento in entrambe le occasioni.
I rossoneri non sono tuttavia spettatori passivi: un paio di traversoni interessanti non trovano fortuna a centro area ma al trentasettesimo la situazione cambia quando Bocic trova lo spazio per il cross rasoterra raccolto da Ceravolo che scarica in porta da due metri.

La ripresa si apre su buoni ritmi con il Fiorenzuola che al decimo spreca un’immensa chance per raddoppiare: Bocic ancora una volta trova il varco a sinistra, pallone rasoterra al centro per Ceravolo che in piena area piccola sfiora soltanto.
Un minuto dopo il Padova resta in dieci quando Liguori fa fallo su Maffei rimediando la seconda ammonizione di giornata che, paradossalmente, spinge gli ospiti ad alzare il baricentro: è il ventinovesimo quando dopo un calcio d’angolo arriva in area un cross all’altezza del dischetto, l’uscita di Sorzi manca completamente la palla con Bianchi che infila di testa senza nemmeno spingere più di tanto la sfera verso la porta vuota.
Mister Tabbiani getta nella mischia prima Seck e poi Alberti passando così a due punte di ruolo ed altrettanti esterni offensivi: le speranze di vittoria si fermano sulla linea quando Perrotta chiude proprio sulla conclusione ravvicinata di Alberti quando mancano tre minuti al termine del tempo regolamentare.

FIORENZUOLA-PADOVA 1-1
(primo tempo 1-0)

FIORENZUOLA: Sorzi, Maffei (66’ Brogni), Potop, Bocic (66’ Morello), Oneto (84’ Alberti), Ceravolo, Sussi, Cremonesi (81’ Bondioli), Mora, D’Amico (81’ Seck), Di Gesù. A disposizione: Bertozzi, Roteglia, Binelli, Iasoni, Popovic, Musatti, Anelli. All.: Tabbiani.

PADOVA: Zanellati, Delli Carri, Perrotta, Valente (64’ Zamparo), Radrezza (69’ Bianchi), Dezi, Villa (69’ Faedo), Capelli, Palombi (81’ Kirwan), Liguori, Cretella (69’ Tordini). A disposizione: Donnarumma, Rossi, Targa, Crisetig, Fusi, Bortolussi, Favale. All.: Oddo.

ARBITRO: Baratta di Rossano (Assistenti: Toce di Firenze e Signorelli di Paola)

RETI: 37’ Ceravolo, 74’ Delli Carri

NOTE: ESPULSO: Liguori (P); AMMONITI: Maffei (F); Cretella (P); ANGOLI: 8-8; RECUPERO: 6’ st; SPETTATORI: 486

Le pagelle

Sorzi 5: sempre attento per tutta la lunghezza del primo tempo quando vola su Valente e Dezi, nella ripresa la sua uscita sbagliata spiana la strada al pari di Delli Carri.

Sussi 6: partita non semplicissima sulla destra, riesce comunque ad uscirne bene.

Potop 6,5: prezioso in diverse chiusure su Valente al centro della difesa rossonera, il più continuo della difesa.

Cremonesi 6: offre tutta la sua esperienza al compagno di reparto, partita senza grosse sbavature dalle sue parti (dall’81’ Bondioli sv: dentro per i minuti finali).

Maffei 5,5: qualche difficoltà sulla pressione di Liguori che finisce però anzitempo la sua gara con l’espulsione (dal 66’ Brogni 6: mezz’ora pulita senza sbavature).

Oneto 6,5: onnipresente in ogni zona del centrocampo in costante pressione sui portatori di palla avversari (dall’84’ Alberti sv: dentro per il forcing finale, viene fermato sulla linea).

Mora 6: forse meno preciso del solito nel supporto e nei passaggi per i compagni di squadra resta comunque solido in mediana.

Di Gesù 6: tanta corsa per lui, poche però le proiezioni offensive che potrebbero fare male al Padova.

D’Amico 6: punta spesso nell’uno contro uno Villa che fatica a contenerlo, non riesce a sfruttare appieno due ottimi cross nel primo tempo (dall’81’ Seck sv: un quarto d’ora in campo senza incidere).

Ceravolo 6,5: sblocca la gara prendendo di sfondamento l’area piccola patavina, cala con il trascorrere dei minuti.

Bocic 6,5: si propone spesso a sinistra riuscendo a bucare la difesa ospite con l’assist per il gol di Ceravolo (dal 66’ Morello 5,5: solo una discesa e poco più).

All. Tabbiani 6: mette in campo una squadra quadrata che occupa bene gli spazi. Nella ripresa però mancano quella grinta e quello spirito che dovrebbero contraddistinguere una squadra in superiorità numerica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C - Il Fiorenzuola si fa rimontare dal Padova (1-1). Un pareggio che vale i playout. Le pagelle

SportPiacenza è in caricamento