menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serie C - Ecco le possibili composizioni dei Gironi A, B e C per la stagione 2018/2019

La finale playoff di Serie C, che ha promosso il Cosenza in Serie B, ha chiuso la stagione 2017/2018 del calcio professionistico. Tra club in difficoltà, altri che hanno annunciato la non iscrizione e le squadre B ecco una prima proiezione dei possibili gironi di Serie C

Un campionato di serie C che ritorna all’antico, con la suddivisione delle squadre in tre gironi legati all’appartenenza geografica: nord, centro e sud. Le ultime indiscrezioni, infatti, parlano di una forte pressione delle squadre in questo senso. E la Lega di serie C, come ammesso dallo stesso presidente, Gabriele Gravina, ci sta pensando. La stagione 2018/2019 segnerà inoltre l’esordio delle squadre B delle società di serie A, riforma voluta dal commissario della Federcalcio, Roberto Fabbricini, e dal suo vice Alessandro Costacurta.

La serie C 2018/2019 avrà 60 squadre, divise in tre gironi da 20. Al momento ci sono 59 squadre aventi diritto all’iscrizione al campionato. Ma è un numero che potrebbe subire forti modifiche da qui al 30 giugno, ultimo giorno utile per completare la procedura d’iscrizione. Esistono già tre situazioni non chiare: il Pro Piacenza è stato messo in vendita dal proprietario, Alberto Burzoni, che ha fatto sapere di non voler continuare; anche il Trapani è in una situazione simile, mentre la Juve Stabia è alle prese con una situazione debitoria che può mettere a repentaglio la partecipazione al prossimo campionato. Ma non è finita: anche in serie B ci sono squadre in difficoltà come Foggia, Bari e Cesena. Una loro eventuale mancata iscrizione al campionato cadetto metterebbe in moto la macchina dei ripescaggi dalla serie C, cosa che libererebbe ulteriori poltrone in terza serie.

Al momento, dunque, di certo c’è ancora poco. Se non i criteri, divulgati dalla Figc, da seguire in caso di carenze di organico in serie C. E si procederebbe con quest’ordine fino a completamento della griglia: inserimento di una Seconda squadra di società di Serie A, ripescaggio di una società retrocessa dalla Serie C e, quindi, di una società che abbia disputato il Campionato Nazionale Serie D. In quest’ultimo caso farebbe fede la graduatoria di merito maturata dopo i play off.

Di seguito il lettore troverà le simulazioni dei tre gironi di serie C e, successivamente, uno schema riassuntivo con squadre retrocesse, promosse, graduatorie di merito per squadre B di serie A e per quelle di serie D.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento