Questo sito contribuisce all'audience di

Scontro tra Lega Pro e Serie B ma in Serie C nessuno è in grado di rispettare il protocollo medico

Volano gli stracci. Balata: «Sorteggio per la quarta promozione? Contrasto con lo spirito di squadra». Ghirelli: «Non voglio ricordare il passato di chi parla di spirito di squadra» in riferimento alla B 2018/2019 che decise di giocare a 19 anziché 22 squadre

“Volano gli stracci” tra Serie B e Serie C - e aggiungiamoci anche la Serie D - titola la Gazzetta dello Sport in edicola oggi. Il motivo del contendere è la lettera firmata dal direttivo di Lega Pro da sottoporre all’assemblea, in cui, in sostanza, si chiede di decretare la fine dei campionati di Serie C seguendo quattro punti: congelamento delle classifica e promozione diretta in B delle prime in classifica (Monza, Vicenza e Reggina), blocco delle retrocessioni in D, blocco dei ripescaggi e, soprattutto, quarta promozione in B (playoff) tramite un maxi tabellone dove le partite tra le 29 aventi diritto ai playoff si sfiderebbe tramite un sorteggio, la cara e vecchia monetina tanto per intenderci.

Ghirelli è furibondo perché è uscita l’indiscrezione sabato pomeriggio: «Sono arrabbiatissimo con chi ha fatto circolare la lettera - dice alla Gazzetta il numero uno di Lega Pro - che i presidenti avevano scritto per preparare l’assemblea. Perché uno “scienziato” ha fatto questo? Cosa ha ottenuto? Ora la proposta da sottoporre all’Assemblea è oggetto di dibattito pubblico».
A far compattare il fronte del «no» dopo la fuoriuscita della notizia è proprio la parte che riguarda il “sorteggio” e il blocco delle retrocessioni in D. Gravina, presidente della Figc, storce il naso ma non si sbilancia - però la proposta non piace alla Figc - mentre Mauro Balata, il presidente di Lega B, è partito verso l’obiettivo: «E’ un segnale in evidente contrasto con lo spirito di squadra, non decide Ghirelli».
La risposta di Ghirelli a Balata non si è fatta attendere: «Non voglio ricordare il passato di chi parla di spirito di squadra» con un chiaro riferimento alla passata stagione quando, Balata, in un notte di agosto, decise di bloccare i ripescaggi in B e disputare una stagione a 19 squadre anziché 22, scelta che aprì a una miriade di ricorsi e a una “guerra” contro l’Entella che aveva il diritto di essere ripescata in B ma fu costretta a giocare in C.
Si ribella anche la Lega Dilettanti, la Serie D è agitata perché vuole la promozione delle 9 prime in classifica dei rispettivi gironi, soluzione che sarebbe difficile se fosse avvallato il blocco delle retrocessioni dalla C.

Sempre la Gazzetta dello Sport domenica sera ha pubblicato in esclusiva il protocollo medico stilato dalla commissione medico scientifica della Figc, in merito alla ripresa dell’attività sportivo. Il documento di 46 pagine si divide in due parti, la prima è prettamente medica e si entra nel dettaglio dello screening sui giocatori, la seconda è più di stampo organizzativo e spiega il comportamento da tenere dei centri sportivi e durante gli allenamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Nessuna novità. Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria ripartiranno a febbraio? Il problema è la Terza

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Caso Suarez: indagato Paratici: «Chiese aiuto alla Ministra De Micheli»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento