rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Serie C

Poche emozioni e tante concretezza, il Fiorenzuola guadagna un punto sul campo del Renate. Le pagelle

Finisce 0-0 in casa della terza in classifica: i rossoneri sorridono e ottengono il terzo risultato utile consecutivo

Il Fiorenzuola torna dall’infrasettimanale in casa del Renate con un pareggio. Un punto piuttosto solido se si considera che arriva dal campo della terza forza del girone, un punto frutto di una prestazione concreta dove però le occasioni da rete – quelle vere – arrivano con il contagocce.

Di certo il campo, dove ad ogni passaggio si solleva una nuvola di sabbia, non aiuta il palleggio e disincentiva lo spettacolo: ne escono un primo tempo in cui i portieri restano a guardare ed una ripresa dove Stronati chiama Albertoni all’unico, vero, intervento del pomeriggio. Si allunga a tre risultati utili la striscia positiva rossonera e il Fiorenzuola aggancia il Mantova a quota venticinque punti in classifica.

C’è davvero poco da raccontare nel primo tempo del “Città di Meda”. Il Renate fa possesso, riesce a piazzare qualche cross nell’area rossonera ma è davvero troppo poco per pensare di impressionare Battaiola che, di fatto, resta a guardare come Albertoni dall’altra parte del rettangolo di gioco. Il Fiorenzuola è praticamente uscito rivoluzionato dall’ultimo giorno di mercato e deve rodare una retroguardia inedita ed una metà campo dove Nelli è il riferimento basso con Piccinini e Stronati a completare il terzetto. Per il primo tiro nello specchio dei rossoneri serve aspettare il trentatreesimo minuto: la conclusione dalla distanza di Stronati però è smorzata in angolo dalla deviazione di Ranieri, tutto termina in un nulla di fatto. La prima frazione si chiude con una girata di Piscopo che termina fuori, a testimonianza di quarantacinque minuti avari di sussulti.

Il colpo di testa di Mastroianni, potente ma impreciso, su cross di Dimarco in apertura di ripresa lascia ben sperare per un prosieguo più denso di occasioni ed emozioni. Le speranze però vengono quasi immediatamente disattese perché i ritmi restano comunque buoni ma negli ultimi metri la concretezza è poca: al decimo Piscopo lancia Ranieri, appostato nel cuore dell’area rossonera, ma manca l’aggancio decisivo.

Il primo cambio nel Fiorenzuola è quello di Zunno che subentra a Oneto provando a vivacizzare la manovra sul fronte sinistro dell’attacco di mister Tabbiani. La prima vera occasione arriva però dal fronte opposto: è il minuto trentotto quando Mamona crossa dalla destra con Albertoni che non esce ed è poi costretto ad un intervento tutt’altro che facile sul colpo di testa di Stronati appostato sul secondo palo.

Quella del centrocampista è la prima – e anche l’ultima – occasione da rete della gara. Una gara che si chiude con il secondo zero a zero consecutivo dei rossoneri dopo quello conquistato a Seregno.

RENATE-FIORENZUOLA 0-0

(primo tempo 0-0)

RENATE: Albertoni, Ranieri (77’ G. Esposito), Anghileri, Maistrello (77’ Rossetti), Morachioli, Ermacora (65’ Spaltro), Piscopo (83’ Chakir), Cicconi, Possenti (65’ Sini), Silva, Gavioli. A disposizione: Pizzignacco, A. Esposito, Cugola, Tedeschi, Marano. All.: Adamo

FIORENZUOLA: Battaiola, Dimarco, Potop, Piccinini, Stronati, Oneto (67’ Zunno), Nelli, Cavalli, Mamona, Mastroianni (85’ Arrondini), Fracassini. A disposizione: Burigana, Bruschi, Sartore, Giani, Fiorini, Currarino, Guglieri, Danovaro, Varoli. All.: Tabbiani
ARBITRO: Rinaldi di Bassano del Grappa (Assistenti: De Angelis di Roma 2 e Zezza di Ostia Lido)

NOTE: AMMONITI: Ermacora, Gavioli (R); Potop (F); ANGOLI: 7-5 per il Renate; RECUPERO: 1’ pt, 5’ st

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poche emozioni e tante concretezza, il Fiorenzuola guadagna un punto sul campo del Renate. Le pagelle

SportPiacenza è in caricamento