Giovedì, 28 Ottobre 2021
Serie C

Pro Piacenza - Situazione in stand by nello spogliatoio. La messa in mora al momento rimane e scade giovedì

Nel tardo pomeriggio di oggi c’è stato un incontro tra il legale dell’Assocalciatori, l’avvocato Francesco Macrì e la squadra. Al momento pare che la maggioranza dei tesserati voglia proseguire la vertenza

Poteva e doveva essere la settimana della tranquillità in casa Pro Piacenza, dopo aver vissuto l’ultimo mese sulle montagne russo il club di via De Longe stava cercando di ripristinare un briciolo di normalità, ma l’esonero improvviso di Giannichedda ha aperto altri sette giorni di passione in casa rossonera. A guidare la squadra è arrivato Riccardo Maspero che martedì ha diretto la prima seduta di allenamento mentre la presentazione ufficiale del tecnico è prevista per sabato
Resta di fatto che la decisione è stata presa dalla proprietà e il direttore generale Londrosi ha scelto proprio Maspero in vista della gara di domenica (16.30) al Garilli contro la Pro Patria. Partita che i rossoneri devono vincere per non cadere ancora di più nella spirale negativa che ha portato alle quattro sconfitte consecutive. Kappaò a dir la verità molto diversi tra loro: Pisa e Piacenza sono due collettivi che stazionano al vertice della classifica e due sconfitte ci possono anche stare, a maggior ragione perché quella contro i toscani è arrivata in trasferta.

Tuttavia le incertezze non sono del tutto dipanate. A quanto risulta, infatti, la messa in mora dei giocatori è ancora attiva. Proprio nel tardo pomeriggio di oggi c’è stato un incontro tra il rappresentante dell’Assocalciatori, l’avvocato Francesco Macrì e la squadra; il termine previsto dal regolamento scade a mezzanotte di giovedì, oltre quella data i giocatori possono decidere autonomamente di svincolarsi. Al momento pare che la maggioranza dei tesserati voglia proseguire la vertenza, ma visto quanto successo in questi giorni diventa impossibile fare una previsione su cosa accadrà veramente nelle prossime ore.
Nella giornata di ieri, infine, il giovane difensore Avella ha risolto il contratto con il club e altri due giovani dovrebbero lasciare oggi la società facendo scendere il numero dell’organico da 32 a 29 giocatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza - Situazione in stand by nello spogliatoio. La messa in mora al momento rimane e scade giovedì

SportPiacenza è in caricamento