menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A sinistra Morrone con il tecnico Giannichedda

A sinistra Morrone con il tecnico Giannichedda

Pro Piacenza, si parte. Morrone: «Playoff? Perché no. E voglio gente allo stadio»

Il direttore generale Alfonso Morrone alza il sipario sulla stagione dei rossoneri. «L'obiettivo è fare bene, scelto Piacenza perché è una città con tradizione nel calcio. Cerchermo di fare un mix tra giovani e giocatori più esperti». Da domani ritiro a Castel di Sangro

Dopo tre settimane esatte dall’acquisto in extremis del Pro Piacenza - arrivato giusto una manciata di ore prima della chiusura delle iscrizioni, quando tutto sembrava perso - il nuovo corso rossonero finalmente si presenta alla città. Non che questo fosse un atto dovuto, tuttavia ci si aspettava un saluto e una presentazione, magari per capire intenzioni e obiettivi, ben prima del raduno ufficiale di oggi, ma tant’è.
In ogni caso la buona notizia per i rossoneri è che sono ancora ai nastri di partenza, quello 2018/2019 sarà il quinto consecutivo in Serie C: un piccolo miracolo che si rinnova di anno in anno. All’EuroHotel è tempo di presentazione, come detto, a far gli onori di casa il dg Morrone affiancato dal tecnico Giuliano Giannichedda.

ISCRIZIONE
Probabilmente arriverà 1 punto di penalizzazione per aver presentato in ritardo la fideiussione, l’acquisto all’ultimo secondo non ha permesso alla proprietà Seleco di produrre il documento nei giusti tempi. «Ci tengo a precisare questo aspetto - spiega Morrone - il Pro Piacenza è regolarmente iscritto e non rischia nulla, al massimo può arrivare 1 punto di penalizzazione perché la fideiussione è stata presentata in ritardo esclusivamente per i tempi tecnici dovuti al passaggio di proprietà, il resto è invenzione. Se ci diranno di produrre una fideiussione nuova lo faremo, senza problemi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento