Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza sulle montagne russe: rimonta da 1-3 e pareggia con la Pistoiese

Latte Lath è indigesto, i toscani restano in dieci dopo 17 minuti ma i rossoneri faticano e vanno sotto due volte prima di recuperare allo scadere grazie a una clamorosa autorete

Quando l’arbitro dopo 96 minuti ricchi di colpi di scena fischia la fine tutti si interrogano sulla squadra che può recriminare maggiormente. Il Pro Piacenza, che giocava in casa e ha disputato più di 70 minuti in superiorità numerica ma si è trovato sotto anche 3-1 oppure la Pistoiese, bravissima a a conquistare il doppio vantaggio con un uomo in meno, mantenuto fino a dieci minuti dalla fine, ma che proprio allo scadere ha rischiato addirittura di perdere?

Probabilmente il pareggio va bene a entrambe le formazioni, anche se i toscani con un pizzico di attenzione in più forse sarebbero usciti dal Garilli con tre punti in tasca. Invece finisce 3-3 al termine di un confronto in cui succede di tutto: la Pistoiese va avanti ma subito dopo resta in dieci e subisce la rete del pareggio. poi, nella seconda frazione, trascinata da un impressionante Latte Lath si trova a condurre 3-1 prima di cedere al ritorno dei rossoneri per un rocambolesco 3-3 che arriva grazie anche a un pizzico di fortuna sottoforma di una clamorosa autorete proprio allo scadere.

LA PARTITA - Nei primi minuti i padroni di casa subiscono gli ospiti, faticano a uscire dalla propria metacampo e commettono anche qualche imprecisione in fase di costruzione. La rete dell’1-0 però sembra svegliarli: costretti a rincorrere dopo soli 8 minuti i rossoneri cambiano ritmo, trascinati dalle folate di Zanchi che danno la sveglia ai compagni. E’ proprio da una su azione che Dossena subisce il primo cartellino giallo, ribadito pochi minuti dopo da un fallo su Vopicelli, anche lui bravo a trovare spazi al limite dell’area. In tre minuti gli ospiti vedono radicalmente cambiata la loro gara: dal vantaggio di una sfida che poteva mettersi in discesa si trovano con un uomo in meno e con la partita in parità, visto che Ledesma calcia la punizione e piazza la palla sotto la traversa. Quando rimbalza a terra la sfera sembra aver superato la linea ma l’arbitro non fischia: per fortuna del Pro Piacenza ci pensa Scardina a ribadire in rete di testa da due passi.

Ci si aspetta che il pallino del gioco passi definitivamente in mano ai padroni di casa, invece i toscani sono bravi a restare calmi lasciando comunque due punte in campo per impegnare comunque i difensori del Pro Piacenza. Provano a palleggiare anche con la retroguardia gli ospiti, non buttano mai via il pallone ma in un paio di occasioni rischiano parecchio, come quando nel finale Volpicelli ruba palla e si lancia sulla destra, calcia bene in diagonale ma Meli dice no alla sua conclusione. Al 43’ è ancora la Pistoiese a rendersi pericolosa: Rovini conclude benissimo una punizione dalla lunga distanza centrando in pieno la traversa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento