Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Pea: «Non vincere stava diventando un peso». Abate: «Prova di grande sacrificio». Pagelle

Il tecnico: «I ragazzi non se lo meritavano e per questo motivo ho scelto di adottare il 3-5-2 come soluzione “tampone”». Abate: «I tre punti ci servivano e ce li meritavamo». Zaffaroni: «Pagati i primi 20', poi abbiamo fatto la partita. Sprecato troppo»

Giovanni Abate

«Onestamente cominciava a diventare un peso - spiega Fulvio Pea nel post partita - raccogliere complimenti e non i punti, i ragazzi non se lo meritavano e per questo motivo ho scelto di adottare il 3-5-2 come soluzione “tampone”, avevo bisogno di solidità e compattezza». Spiega così, il tecnico dei rossoneri, l’inedita scelta di giocarsi il 3-5-2 contro il Monza.
«Siamo partita bene poi, dopo il gol, è subentrata la paura; la stessa che avevo visto nelle volte precedenti quando andavamo in svantaggio, fermo restando che davanti avevamo un Monza davvero forte e colgo l’occasione per fare i miei complimenti alla proprietà che ha restituito vitalità e futuro a una piazza storica. Detto questo, di oggi - prosegue Pea - mi è piaciuto lo spirito di squadra: non è facile schierare quattro giocatori nuovi, oltre a Battistini, Cavagna e Abate considero anche Belfasti che era fresco, i ragazzi si sono aiutati tra di loro e hanno ottenuto vantaggi da questo modulo a discapito del bel gioco ma ripeto, oggi volevo solo i tre punti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Evidenzia lo spirito di gruppo anche Giovanni Abate, all’esordio in rossonero. «Da maggio non giocavo una partita, sentivo bene la gamba, ho corso molto e aiutato i compagni e questa è l’unica cosa che conta. Sono soddisfatto della mia prestazione personale, tuttavia erano più importanti i tre punti perché ci servivano e ce li meritavamo. L’estetica conta poco a volte, però attenzione perché non dobbiamo assolutamente pensare di aver risolto i nostri problemi: domenica ci aspetta una nuova battaglia e dobbiamo essere bravi ad azzerare tutto e ripartire. Lo spirito di abnegazione e sacrificio sono la chiave della nostra vittoria».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento