menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pro Piacenza - Ora bisogna correre, manca tutta la parte sportiva. Alfonso Morrone sarà il direttore generale

L'ex DG della Racing Roma era presente oggi in città con gli emissari della nuova proprietà, sarà lui a fare il mercato

Questo è davvero un colpo di teatro. Quando tutto sembrava sfilacciato e irrimediabilmente compromesso, a meno di 24 ore dalla scadenza per le iscrizioni, il Pro Piacenza trova un acquirente. Si tratta dell’azienda Seleco, azienda leader italiana nel settore delle televisioni ed elettrodomestici che, nel giro di poche ore, conclude la trattativa con Alberto Burzoni e annuncia in via ufficiale l’acquisizione del club piacentino.
A tirare le fila di questo colpo l’avvocato Cesare Di Cintio, a cui Burzoni aveva dato il mandato di trovare acquirenti: tante manifestazioni di interessi ma mai nulla di veramente concreto fino alla naufragata trattativa con il Crema. Qui sembrava tutto perso, ma poi l’improvvisa svolta nella mattinata di venerdì. La Seleco non è nuova al mondo del calcio, sponsorizza già Lazio e Salernitana (e altre società sportive), ora però l’asticella delle difficoltà si alza perché è proprietaria di una società che è una cosa diversa dall’esserne partner o sponsor.

Adesso, inoltre, bisogna correre forte perché dentro al Pro Piacenza manca praticamente tutto: giocatori (solo Bertozzi e Belotti hanno un contratto in scadenza nel 2019), staff tecnico, uomini di riferimento sia a livello di prima squadra sia a livello giovanile.
A quanto sembra il direttore generale del club sarà Alfonso Morrone, ex dg della Racing Roma, che era presente nel tardo pomeriggio di oggi in un ristorante piacentino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento