Giovedì, 28 Ottobre 2021
Serie C

Pro Piacenza - Oltre 20 giocatori non tolgono la messa in mora, da venerdì chi vuole può svincolarsi

Situazione sempre critica in via De Longe, lo spogliatoio rimane completamente spaccato in due con gran parte dei giocatori che non ritirano la messa in mora. Da venerdì chi vuole può avviare le procedure per lo svincolo tramite un Collegio arbitrale

Nonostante le ripetute smentite il dato di fatto, confermato dallo stesso avvocato dell’Assocalciatori, Francesco Macrì, dice che la maggioranza dello spogliatoio del Pro Piacenza è concorde nel portare a termine la messa in mora che scade alla mezzanotte di oggi, giovedì 15 novembre. Questo significa che da venerdì i giocatori saranno liberi (chi vuole) di avviare la procedura per lo svincolo che prevede il ricorso a un Collegio arbitrale e, successivamente, la possibilità di cercarsi un altra squadra. Da quanto spiegato dai legali sarebbero più di 20 i giocatori convinti nel proseguire la vertenza contro il club e, a questo punto, si apre un altra domanda: domenica 18 novembre contro la Pro Patria cosa succederà? Tecnicamente per altre tre settimane i giocatori sono tesserati per la società di via De Longe (prima di ottenere lo svincolo vero e proprio) e quindi domenica potrebbero anche scendere in campo o, al limite, la società potrebbe chiamare alcuni elementi della Berretti per dare maggiore concretezza al numero dei convocati.
Insomma i problemi che avevamo raccontato la scorsa settimana si stanno presentando tutti alla porta esattamente come li avevamo descritti a partire da uno spogliatoio letteralmente spaccato in due e completamente in rotta con la proprietà. Da venerdì si apre una nuova fase di questa infinita vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza - Oltre 20 giocatori non tolgono la messa in mora, da venerdì chi vuole può svincolarsi

SportPiacenza è in caricamento